Speed per il concerto. Fermato un tarantino

REGGIO EMILIA – Spacciava droga ai fan dei Podigy.  Sostava in prossimità dell’area di “Festareggio” dove si è poi esibito il gruppo da anni al vertice della scena dell’elettronica europea.

Un 35enne tarantino è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Reggio Emilia i quali, in concomitanza dell’evento musicale, avevano predisposto un mirato  servizio antidroga per contrastare lo spaccio soprattutto di ecstasy, anfetamine, lsd, chetamina.

I sospetti dei militari dell’Arma  si sono rivelati fondati quando hanno notato l’uomo disfarsi di un involucro gettandolo in un tombino. Involucro che è risultato contenere 25 dosi , pronte per lo  spaccio, di sostanza stupefacente così come gli oltre 6 grammi di sostanza in scaglie rosa (anfetamine e metanfetamine meglio note come speed).

Vicino a una pianta dove sostava il giovane anche un ovulo che recuperato dai carabinieri è risultato contenere una decina di grammi di hashish.

Il 35enne tarantino, che è stato trovato in possesso anche di una settantina di euro, sequestrati in quanto ritenuti provento dell’attività illecita, è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Proprio dopo le tragedie  avvenute recentemente in altre città italiane l’attività dei carabinieri della Compagnia di Reggio Emilia è  stata concentrata proprio sulla prevenzione e repressione dello spaccio  cdi droghe sintetiche. Da una parte l’azione dei  carabinieri in borghese che hanno portato all’arresto del 35enne  tarantino e dall’altra militari i divisa con il compito di prevenirne il consumo.

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]

Cosa succederebbe se chiudesse l’ex Ilva

È in corso un dibattito caloroso (Taranto Buonasera del 20/5 parla giustamente di “lite”) sulla situazione reale dell’ex Ilva tra vari soggetti di interessi pubblici (partiti, sindacati, ecc.) ma le preoccupazioni ed il pensiero della popolazione, quella senza posizioni di parte, risultano assenti. Molle tarentum? Forse, ma è doveroso intervenire almeno per dire ciò che […]