x

x

Assalto armi in pugno per rapinare il dipendente di una rivendita di bibite di Taranto

Lo hanno minacciato con le pistole e gli hanno portato via l’incasso del giorno precedente: 1.100 euro.

La rapina intorno alle 6.30 di stamattina, in via D’Ayala Valva a Carosino ai danni di un dipendente di una rivendita di bibite che è situata nel centro di Taranto. In azione tre malviventi armati di pistola e con il volto coperto da passamontagna.

I malfattori che erano a bordo di un’autovettura di colore bianco, sotto la minaccia delle armi si sono fatti consegnare, dal dipendente dell’attività commerciale, un venticinquenne una borsa con all’interno la somma di 1.100 incasso del giorno precedente. I rapinatori, dopo aver arraffato il bottino si sono impossessati anche del furgone del malcapitato e si sono dati alla fuga. Appena è stato lanciato l’allarme sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di San Giorgio Jonico, e i loro colleghi del nucleo radiomobile della Compagnia di Martina Franca.

Con molta probabilità i tre rapinatori conoscevano gli spostamenti del dipendente dell’attività commmerciale. Infatti sono andati a colpo sicuro impossessandosi dell’incasso del giorno precedente. Hanno atteso che il venticinquenne uscisse di casa e si mettesse alla guida del furgone. Lo hanno bloccato in via D’Ayala Valva e oltre all’incasso gli hanno sottratto il mezzo.