Assalto al postamat, bottino da 50mila euro

Assalto al postamat: bottino di oltre 50mila euro.

L'altra notte, intorno alle 2.30, utilizzando il gas i ladri hanno fatto saltare il postamat installato davanti all’ufficio postale.  Dopo la deflagrazione che è stata udita distintamente in tutta la zona i malviventi si sono impossessati di oltre 50mila euro che erano custoditi nel dispositivo automatico.

Scattato l’allarme sul posto sono intervenuti i carabinieri della  stazione di Palagiano insieme ai loro colleghi dell’aliquota operativa della Compagnia di Massafra e ai Vigili del Fuoco. Gli investigatori hanno provveduto a eseguire i rilievi tecnici e ad acquisire le riprese filmate del sistema di videosorveglianza. Non è escluso che si tratti della  banda che, con lo stesso modus operandi, la notte dell’Epifania ha assaltato un postamat a Ginosa Marina.

Sul posto i carabinieri  della Compagnia Carabinieri di Castellaneta che hanno avviato le indagini per risalire all’identità degli autori del danneggiamento del postamat in piazza Stazione. I malfattori, intorno  alle 2.30 del 6 gennaio, approfittando di una città praticamente deserta, avevano  utilizzato il  gas per aprire un varco nel distributore di denaro contante.I n pochi minuti erano riusciti a portar via il denaro contenuto nel dispositivo automatico e a fuggire.

Un paio di anni fa i carabinieri misero  a segno l’operazione Grisù con l’arresto di una banda che assaltava bancomat e postamat.  Cinque in manette grazie  a servizi di appostamento e di pedinamento e a intercettazioni telefoniche, per oltre venti furti in tutte nelle province di Bari, Taranto, Brindisi e Lecce,  a sportelli bancomat e postamat.  I furti compiuti con modalità sempre uguali e precisamente “soffiando” negli sportelli automatici una miscela di ossigeno e gas con cui venivano saturate le casseforti poste alle spalle dei manufatti esterni in plastica fino a farle deflagrare con un contatto elettrico o con liquido infiammabile.

Porto e aeroporto di Taranto, «La logistica farà crescere la Puglia»

«La Puglia può crescere e favorire lo sviluppo socio economico dei pugliesi se gioca, come sta già facendo, due importanti partite: quella della green economy e quella della blue economy, strettamente legata al settore strategico della logistica». Lo ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo Alessandro Delli Noci. «La Puglia – ha aggiunto – conta 4 grandi […]

Coronavirus, in Puglia 2.407 contagi e 14 decessi. Ma i reparti si svuotano

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 17.522 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 2.407 casi positivi, così suddivisi: 830 in provincia di Bari, 169 nella provincia BAT, 189 in provincia di Brindisi, 311 in provincia di Foggia, 482 in provincia di Lecce, 394 in provincia di Taranto, 22 […]

Donna muore dopo tre interventi, dalla Asl Taranto risarcimento da oltre un milione

Dopo due gradi di giudizio, la famiglia di una donna di 77 anni, deceduta all’ospedale SS Annunziata ha ottenuto un risarcimento danni di un milione e 250mila euro. I familiari della vittima sono stati assistiti da Giesse Risarcimento Danni, che li ha accompagnati, con il contributo dei suoi legali fiduciari, lungo tutto il complesso iter […]

Accelerata all’innovazione dei servizi al cittadino

A distanza di due settimane dalla richiesta della Cisl Fp al Comune di Taranto, di valutare lo stato di digitalizzazione dei servizi offerti dall’Ente e di avviare il processo di transizione digitale con i fondi del Pnrr, sviluppato in totale coerenza con il NextGenerationEU, il segretario aziendale della Cisl Fp Fabio Ligonzo, apprende «con favore […]