x

x

Giorno della Memoria, una medaglia per non dimenticare

Consegna delle Medaglie d’Onore nel “Giorno della Memoria”. Si è tenuta ieri mattina presso il Salone di Rappresentanza della Prefettura, l’iniziativa in ricordo della Shoah e delle deportazioni nel lager nazisti.

L’evento, promosso dalla Prefettura, con la collaborazione del Dirigente dell’Ufficio Territoriale Scolastico, ha visto coinvolgimento degli studenti dei licei Battaglini e Aristos-se-no di Taranto in un momento di riflessione sull’importanza dell’impegno personale e collettivo a difesa dei valori di libertà, uguaglianza e giustizia della Costituzione repubblicana.

Nel corso della cerimonia, il prefetto Umberto Guidato ha consegnato le Medaglie d’Onore concesse dal Presidente della Repubblica al signor Francesco Campanelli, residente nel Comune di Mot-tola, ed ai famigliari dei decorati scomparsi Giuseppe Antonio Di Ventura, Umberto Paladini e Nicola Nigro, alla presenza delle autorità e delle associazioni Combatten-tisti-che e d’Arma della provincia. Dopo la proiezione di un video ambientato nel territorio jonico, alcuni studenti hanno recitato poesie sulla Shoah. Il tutto intervallato dall’esecuzione di brani musicali attinenti al tema eseguiti dagli allievi del liceo musicale Paisiello.

Sono tante le iniziative programmate per oggi, in città ed in provincia, in occasione della Giornata della Memoria.

Ieri all’istituto comprensivo Alfieri di Taranto il maestro Francesco Greco ha eseguito la colonna sonora tratta dal celebre film “Schlinder List”. Gli alunni del coro della scuola hanno interpretato l’altra celebre colonna sonora tratta dal film “La Vita è bella”. Altri momenti di intensa emozione sono stati vissuti ieri con la partecipazione di numerose classi alla rappresentazione teatrale per la Shoah organizzata dalla “Compagnia Teatrale della Memoria” in cui si dà voce ai diretti protagonisti di quei tragici fatti. Gli studenti hanno avuto modo i ascoltare storie che hanno regalato loro una grande lezione di matura tolleranza e pace.

Oggi a Grottaglie, alle 17, presso l’auditorium Piccoli dell’istituto comprensivo Pignatelli (via Campobasso) Incontro con l’autore Marcello Kalowski che presenterà il libro “Il silenzio di Abram. Mio padre dopo Auschwitz”. Si tratta di un racconto autobiografico che ha l’ambizione di sfiorare appena la descrizione dell’esperienza nel campo di sterminio e parlare del “prima” e del “dopo”, per testimoniare ciò che di una vita si è perso, ciò che tutti noi abbiamo perso. Saluti introdutti-vi: Marisa Basile, Dirigente Scolastico IC Pignatelli; sindaco Ciro Alabrese; Roberto Burano, “Koinè culturale”; Piero Aresta, presidio del libro.

Iniziative anche a Carosino. Il Teatro Festival organizzato dalla compagnia teatrale del Belvedere con la direzione artistica di Davide Roselli, presso il teatro comunale di Carosino, non è soltanto concorso ma, anche commemorazione, ricordo e solidarietà; infatti sabato 30 gennaio alle 19,si onorerà la Giornata della Memoria per non dimenticare le vittime della Shoah. Uno spettacolo teatrale che coinvolgerà quasi tutte le associazioni di Carosino e San Giorgio jonico, oltre che alcuni artisti locali, ma soprattutto il centro onlus Anffass. Ingresso libero.

Cinque le iniziative promosse dall’amministrazione comunale di Manduria, insieme a diverse istituzioni scolastiche, nell’ambito delle celebrazioni della Giornata della Memoria. Ieri nell’auditorium dell’istituto “Einaudi” presentazione del Muro della Tolleranza, realizzato dall’artista Gianna Dinoi. Successivamente lettura di tre brani delle religioni monoteiste e l’interpretazione dello spettacolo “Per non dimenticare”, a cura degli studenti della scuola superiore manduriana. Celebrazioni in piazza Garibaldi: installata un’opera d’arte.

Alle 17, presso l’auditorium del liceo scientifico “Galilei”, è in programma l’incontro con Fabrizio Lelli, docente di Lingua e Letteratura Ebraica presso l’Università del Salento. Tema dell’incontro (che sarà preceduto, anche in questo caso, dai saluti della dirigente scolastica Marilena Di Maglie e del sindaco Roberto Massafra), “Rinascere in Puglia. Dalla tragedia della Shoah all’inizio di una nuova storia”. Quasi in contemporanea, alle 17,30, il teatro “Don Bosco” ospiterà la rappresentazione “Per non dimenticare”, che prevede l’intervento dei Cantacunti. Sabato, infine, alle 9,30, sarà proposto lo spettacolo “Shoah – Frammenti di una ballata”.