I sindacati scaricano i vandali dell’Amiu

“In relazione alla nota inviata agli RR.SS.UU. Amiu S.p.A. Taranto, in data 22 Gennaio dal Dirigente Tecnico Ing. Cosimo Natuzzi, le scriventi si dissociano dagli atti vandalici effettuati nei luoghi di lavoro”. E’ quanto si legge in una nota unitaria dei sindacati: “Gli stessi non trovano alcuna giustificazione ed è inaccettabile che vi siano lavoratori in grado di mostrare un tale disprezzo per loro stessi e per beni pur sempre di proprietà pubblica. Pertanto, accogliamo la richiesta di collaborazione a vigilare affinchè si possano individuare i responsabili di tali atti vandalici. A tal fine ci permettiamo di suggerire all’Azienda di dotare quei luoghi di lavoro dove si ritiene che avvengano azioni distruttive, di strumenti di controllo”.

I sindacati, però, allargano il discorso: “si coglie l’occasione per evidenziare lo stato di disagio di tutti i lavoratori dell’Amiu di Taranto. In pochi anni si sono alternati ai vertici dell’Azienda ben 4 Consigli di Amministrazione, momentanei e precari ed attualmente, nonostante le nuove nomine, si è insediato un C.d.A. parziale e cioè senza la nomina del Presidente, il quale ha rinunciato all’incarico. E’ fuor di dubbio, che questa situazione comporta numerose difficoltà operative, non ultima della mancanza di presenza quotidiana dei due Amministratori, che crea disagi per le firme degli atti, non ultimo quella relativa agli stipendi per la quale ad oggi non abbiamo notizie.

Gli scriventi non mettono in dubbio la professionalità degli attuali Amministratori, ma ci si chiede quale possa essere la positività della nomina di due professionisti non locali.
Peraltro la nomina ci risulta essere stata affidata solo per un anno, creando ancora ulteriore precarietà. Siamo alle solite. E’ noto che questo ultimo particolare periodo  che sta vivendo l’Amiu non si può permettere l’instabilità e l’impossibilità di poter creare un idoneo Piano Industriale, elemento indispensabile per aiutare a risollevare le sorti di questa Azienda. Tra l’altro non è stato notificato nè illustrato alle Rsu alcun  Contratto di Servizio definitivo, elemento propedeutico ad una organizzazione dei servizi ai fini di efficienza,  efficacia ed economicità”.

Chiesto un incontro al sindaco.

Porto e aeroporto di Taranto, «La logistica farà crescere la Puglia»

«La Puglia può crescere e favorire lo sviluppo socio economico dei pugliesi se gioca, come sta già facendo, due importanti partite: quella della green economy e quella della blue economy, strettamente legata al settore strategico della logistica». Lo ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo Alessandro Delli Noci. «La Puglia – ha aggiunto – conta 4 grandi […]

Coronavirus, in Puglia 2.407 contagi e 14 decessi. Ma i reparti si svuotano

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 17.522 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 2.407 casi positivi, così suddivisi: 830 in provincia di Bari, 169 nella provincia BAT, 189 in provincia di Brindisi, 311 in provincia di Foggia, 482 in provincia di Lecce, 394 in provincia di Taranto, 22 […]

Donna muore dopo tre interventi, dalla Asl Taranto risarcimento da oltre un milione

Dopo due gradi di giudizio, la famiglia di una donna di 77 anni, deceduta all’ospedale SS Annunziata ha ottenuto un risarcimento danni di un milione e 250mila euro. I familiari della vittima sono stati assistiti da Giesse Risarcimento Danni, che li ha accompagnati, con il contributo dei suoi legali fiduciari, lungo tutto il complesso iter […]

Accelerata all’innovazione dei servizi al cittadino

A distanza di due settimane dalla richiesta della Cisl Fp al Comune di Taranto, di valutare lo stato di digitalizzazione dei servizi offerti dall’Ente e di avviare il processo di transizione digitale con i fondi del Pnrr, sviluppato in totale coerenza con il NextGenerationEU, il segretario aziendale della Cisl Fp Fabio Ligonzo, apprende «con favore […]