x

x

Buonasera

Campi inondati, 10 anni di guai

«Per oltre dieci anni ho atteso invano gli interventi del consorzio di bonifica, ma nulla. Adesso è troppo tardi. Chi mi risarcirà?».

Questo l’interrogativo posto da Cataldo Santese, agricoltore tarantino che da un decennio abbondante assiste inerme all’inondazione delle sue terre, circa 3 ettari in zona Cagioni, proprio nei pressi del mercato ortofrutticolo all’ingrosso Me.Ta.

«Ogni anno pago 337 euro senza ricevere nulla in cambio quando in realtà, gli operatori del consorzio di bonifica, dovrebbero effettuare interventi di pulizia dei canali. In più circostanze – racconta Santese – ho segnalato il mio problema ma gli interventi, per la rimozione di fanghi e canne, sono arrivati solo due mesi fa, interventi tardivi che, fra l’altro, non hanno risolto il mio problema».

In autunno, infatti, con l’arrivo delle prime piogge, un canale che si trova in zona, il cosiddetto “fiumetto”, si ingrossa fino a straripare nei campi di proprietà di Cataldo Santese. Ad aggravare la situazione anche l’innalzamento dei livelli di guardia del fiume Tara, sempre in concomitanza con l’avvento della stagione autunnale. «Si tratta di terreni che, nella restante parte dell’anno – ci spiega Santese – producono ortaggi in gran quantità: finocchi, broccoli, lattuga, cipolle e fave». Per sbloccare l’impasse basterebbe dirimere un conflitto di competenze.

«Questo fiumetto passa sotto la statale 106 e sfocia nel porto. Allo stato attuale non si riesce a capire se la competenza sia del consorzio di bonifica, del Comune o magari del porto. Nel frattempo nessuno interviene per bonificare e io continuo a subire i danni derivanti dallo straripamento del “fiumetto”». Oltre al danno la beffa: «Ogni anno, noi agricoltori, siamo chiamati a corrispondere centinaia di euro ad un consorzio che non effettua alcun tipo di intervento a tutela delle nostre coltivazioni».

Caso scrutatori, esposto al prefetto

C’è un esposto al prefetto sul caso degli scrutatori nominati per le elezioni comunali del 12 giugno. A presentarlo è statao Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, che fa parte della coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Rinaldo Melucci. Tutto ruota intorno alla designazione degli scrutatori fatta da consiglieri comunali rimasti in […]

Prende a calci la compagna, arrestato

E’ stato arrestato dopo aver malmenato, per l’ennesima volta, la compagna, I poliziotti della Sezione Volanti sono intervenuti nella tarda mattinata di mercoledì in un appartamento del centro cittadino dopo che una donna, chiedendo aiuto agli agenti della sala operativa, aveva riferito di essere stata aggredita dal compagno con il quale è in fase di […]

Accusate di truffa all’Asl, prosciolte due dipendenti

Sono state prosciolte due dipendenti accusate di truffa ai danni dell’Asl di Taranto. Il gup del Tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, ha emesso sentenza di proscioglimento a conclusione dell’udienza preliminare. Il pubblico ministero Maria Grazia Anastasia aveva chiesto il rinvio a giudizio. Le imputate, di 62 e di 57 anni, una funzionario amministrativo, l’altra fisioterapista […]

L’ambiente marino, impatti e monitoraggi dalla costa al largo

Si tiene oggi, venerdì 27 maggio, alle ore 9.30, presso il Salone delle Scuderie (Curia Arcivescovile) Largo Arcivescovado, la cerimonia conclusiva della prima edizione del corso di formazione: L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al largo svoltosi dal 2 al 26 maggio. Il Corso di formazione L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al […]