x

x

Taranto e Tirana più vicine, presto il gemellaggio tra le due città

sottoscritto un documento d’intenti
La Direttrice del MarTa Eva Degl'Innocenti, il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e il collega di Tirana Erion Veliaj
Il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e il collega di Tirana Erion Veliaj hanno sottoscritto un documento d’intenti che accompagnerà le due città verso un patto di gemellaggio.
In attesa che si definisca l’iter amministrativo, ora all’attenzione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, i due sindaci hanno voluto ufficializzare a Palazzo di Città questo percorso, che ha già toccato diverse tappe come la comune presenza in Eurocities, o la condivisione delle prospettive offerte dai Giochi del Mediterraneo. È stata un’occasione, inoltre, per mostrare al primo cittadino albanese le bellezze di Taranto.
«Tirana è una città in pieno fermento – le parole del sindaco Melucci – grazie anche all’impegno del mio amico Erion e della sua squadra di amministratori. Tirana, per alcuni versi, interpreta la voglia di riscatto e ripartenza che abbiamo anche qui a Taranto, una sensazione che ha percepito lo stesso sindaco Veliaj arrivando in città e trovandola, parole sue, “pulita, solare e piena di turisti”. Abbiamo tanto in comune, quindi, e vogliamo che ciò alimenti un legame che immaginiamo esteso a Puglia e Albania, alle nostre imprese, ai nostri giovani, che sappia magari traghettarci verso il 2026 e i Giochi del Mediterraneo di Taranto con una consapevolezza condivisa. Siamo orgogliosi di aver ospitato il sindaco di Tirana, quindi, e di poter costruire con lui una strada che ci porterà lontano».
«Le città sono in grado di costruire ponti – ha aggiunto il sindaco Veliaj – quando i governi sono più distanti. Io mi sento pugliese, sono fiero di questo legame, nella mia città ci sono 25mila italiani che lavorano e vivono con noi. In 30 anni abbiamo fatto passi enormi, eravamo la Corea del Nord dell’Europa e ora siamo una nazione in via di sviluppo. È dipeso anche da chi ci ha sostenuto, come l’Italia, perché fa un’enorme differenza avere dei vicini che, invece, ti aggrediscono. L’intesa che abbiamo firmato oggi, e il gemellaggio che firmeremo molto presto, ci dicono che l’umanità è il legame più importante di tutti».
Dopo la firma, il sindaco Melucci ha accompagnato il collega Veliaj in un piccolo tour tra le bellezze della nostra città, visitando il Castello Aragonese, la basilica cattedrale di San Cataldo e il Museo Archeologico di Taranto.