x

x

Sabrina Misseri resta in cella

Niente arresti domiciliari per Sabrina Misseri. Dovrà rinunciare ad aiutare il prossimo stando in un convento.

E’ stato, infatti, respinto dal tribunale dl riesame il ricorso presentato dal suo difensore, l’avvocato Nicola Marseglia. Il legale aveva impugnato il “no” con cui la Corte d’Assise d’Appello aveva precedentemente respinto la richiesta di concedere i “domiciliari” alla giovane di Avetrana condannata all’ergastolo (con sentenza confermata in secondo grado) insieme con la madre Cosima Serrano per l’omicidio della piccola Sarah Scazzi.

Del caso si era parlato nei giorni scorsi a Pomeriggio 5. L’inviata della trasmissione condotta da Barbara D’Urso aveva cercato di parlare con Michele Misseri (padre di Sabrina) fuori dalla sua abitazione di via Deledda ad Avetrana per chiedergli un commento al riguardo. La giornalista, però, era stata invitata ad andarsene ed era stata presa a secchiate d’acqua dall’uomo.