x

x

Mazzette alla Marina, in cella anche una Tenente di Vascello

Lo scandalo mazzette alla Marina Militare di Taranto si allarga ancora e porta in cella un altro militare. Anzi, questa volta, si tratta di una donna: il Tenente di Vascello Francesca Mola, di 31 anni, diretta collaboratrice di Giovanni Di Guardo, nonchè responsabile dell’Ufficio Contratti della Direzione di Commissariato di Taranto.

Dovrà rispoindere di concorso in corruzione aggravata e di turbata libertà degli incanti.

Lo ha stabilito il Giudice per le indagini preliminari, Valeria Ingenito, che ha convalidato l’arresto eseguito dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Taranto nei confronti di Giovanni Di Guardo e dell’imprenditore Vincenzo Pastore ed ha disposto nei loro confronti la custodia cautelare richiesta dal Pubblico Ministero Maurizio Carbone.

Lo stesso Pubblico Ministero, sulla base del quadro indiziario fornito dai militari della Guardia di Finanza, ha anche richiesto l’applicazione della custodia cautelare nei confronti di della Tenente di Vascello della Marina Militare Francesca Mola.

La donna è stata rintracciata dai finanzieri nella serata di ieri presso la propria abitazione di Crispiano e condotta alla Sezione Femminile della Casa Circondariale di Taranto, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip.