x

x

Ancora senza nome i killer di Marangia

Dopo il fermo dei presunti autori dell’omicidio Galeandro sono ancora senza nome i sicari che hanno ammazzato Martino Marangia nell’ottobre del 2013.

Un delitto ancora irrisolto che avvenne alle 8 di sera in via Fontanelle, sempre alla periferia di Pulsano. I killer freddarono il 50enne pulsanese in una strada che porta verso il mare. L’uomo era in auto insieme alla sua compagna e stava facendo rientro a casa quando da una strada vicinale, dietro un albero, gli esplosero contro ripetuti colpi di pistola, uccidendolo.

I killer sapevano che Marangia sarebbe passato da quel punto e quindi lo avevano aspettato. Per ricostruire l’identikit dell’omicida fu raccolta la testimonianza della donna che era insieme a Marangia e che era stata la prima a dare l’allarme. Come nel caso dell’omicidio di Galeandro inutili i soccorsi del personale del 118. Giunti sul posto i soccorritori trovarono l’uomo già morto a causa delle diverse ferite da arma da fuoco.