x

x

Amianto killer, al via gli interrogatori dei 34 indagati

Amianto killer: al via il 21 luglio gli interrogatori degli indagati.

Il sostituto procuratore Marina Mannu nei giorni ha firmato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 34 persone accusate di cooperazione in omicidio colposo, lesioni personali gravissime e inosservanza delle norme sull’igiene sul luogo di lavoro. Sono cinque gli operai morti o che si sono ammalati di cancro per i quali la Procura ritiene esserci un nesso tra gli anni passati nello stabilimento siderurgico e il mesotelioma pleurico che ha causato il decesso.

Tra gli indagati ci sono gli ex direttori Giambattista Spallanzani, Sergio Noce, Attilio Angelini, Girolamo Morsillo, Francesco Chindemi, Nicola Muni, Ettore Salvatore e Luigi Capogrosso. Indagati anche il medico aziendale Giancarlo Negri e i capi turno che hanno operato negli ultimi quindici- venti anni nel reparto tubi e nei due tubifici dei quali è dotata il colosso siderurgico.

La nuova inchiesta riunisce cinque singoli fascicoli che erano stati aperti a seguito dei decessi degli operai Eligio Infantino, Guglielmo Di Bella, Antonio Conte e dei tumori contratti tra il 2012 e il 2013 da altri due operai. Gli indagati hanno la possibilità di consultare gli atti dell’indagine e presentare memorie difensive. Dopo gli interrogatori la dottoressa Marina Mannu deciderà se chiedere il rinvio a giudizio o l’archiviazione per gli indagati.