x

x

Controlli di Ferragosto: arresti, denunce e multe

Oltre 350 uomini impegnati su circa 160 mezzi, oltre all'impiego della motovedetta Enea Condotto. E' lo schieramento dei carabinieri di Taranto per garantire la sicurezza durante il lungo ponte di Ferragosto. 

L'obiettivo è stato quello di garantire ai residenti e ai turisti dei giorni di festa sicuri, attraverso servizi espletati soprattutto nelle località ricadenti lungo la fascia costiera, luogo di maggior concentrazione di turisti, di giovani e di numerosi locali di intrattenimento, dove si riversa la “movida” soprattutto durante le ore notturne.  

Questi i risultati operativi:

  • in flagranza di evasione è stato arrestato C.C., di 72 anni, di Leporano, sottoposto agli arresti domiciliari. I militari lo hanno sorpreso sulla litoranea in costume da bagno, proveniente da una spiaggia. L’uomo, alla vista dei Carabinieri, ha cercato invano di sfuggire al controllo venendo immediatamente bloccato e condotto in Caserma. Subito dopo è stato nuovamente condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.    
  • in esecuzione di ordini per la carcerazione emessi dall’Ufficio Esecuzione Penali della Procura della Repubblica presso il  Tribunale di Taranto sono stati arrestati e condotti alla Casa Circondariale di Taranto: – un 52enne tarantino, condannato ad espiare la pena di 2 anni e 5 mesi di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di maltrattamenti in famiglia;  – una 50enne brindisina, condannata ad espiare la pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione, poiché riconosciuta colpevole di ricettazione; – un 47enne di Lizzano, per sostituzione misura cautelare dagli arresti domiciliari alla detenzione in carcere in quanto resosi responsabile di evasione; – un 31enne di Pulsano, condannato ad espiare la pena di 3 anni, 5 mesi e 17 giorni  di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di bancarotta fraudolenta; – un 38enne di Pulsano, condannato ad espiare la pena di 3 mesi e 23 giorni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, furto aggravato e danneggiamento. 

Ben 47 sono le persone denunciate: 5 per guida in stato di ebbrezza alcolica; 2 per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti; 1 per ricettazione; 4 per favoreggiamento personale e tentata truffa; 2 per tentata truffa; 5 per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti; 3 per inosservanza provvedimenti Autorità; 1 per tentata estorsione; 6 per furto aggravato; 2 per lesioni personali; 2 per porto di armi ed oggetti atti ad offendere; 1 per inosservanza del divieto di ritorno; 4 per violazione prescrizioni sorveglianza speciale di P.S.; 4 per evasione; 4 per violazione colposa dei doveri inerenti la custodia delle cose sottoposte a sequestro; 1 per sottrazione di cose sottoposte a sequestro e violazione di sigilli.

In totale 92 sono state le contravvenzioni redatte a carico di indisciplinati utenti della strada e più specificamente: 2 per mancato uso delle cinture di sicurezza; 1 per l’uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici; 7 per mancato uso del casco; 6 per gareggiamento in velocità, 3 per divieto di sorpasso, 73 per altre violazioni in materia di Codice della Strada con il conseguente sequestro amministrativo di 18 veicoli. Controllati complessivamente 1.149  utenti della strada e 818 veicoli, ritirando in totale 3 tra patenti di guida e documenti di circolazione.