x

x

Sequestrata cava abusiva, due denunce

I carabinieri del Noe, il Nucleo operativo ecologico di Lecce, e della stazione di Manduria hanno sequestrato in località “Casa rossa Scapolata”, un’area di cinquantamila metri quadrati adibita abusivamente a cava di tufi. Sotto chiave anche un impianto di frantumazione e diversi cumuli di materiale inerte già estratto.

Al termine del controllo ambientale, per i due proprietari del terreno sequestrato è scattata una segnalazione alla Procura di Taranto. I due imprenditori manduriani devono rispondere di attività estrattiva in assenza di autorizzazioni, omissione della denuncia di inizio lavori, mancanza di direttore tecnico, mancanza di documentazione sulla stabilità dei fronti di CASTELLANETA cava, assenza di misure di sicurezza dei luoghi di lavoro ed emissione non autorizzata in atmosfera. Il valore dei beni sottoposti a sequestro è di circa quattrocentomila euro. L’autorità giudiziaria e quelle amministrative competenti ad adottare provvedimenti sono state informate dal Noe di Lecce diretto del tenente colonnello Nicola Candido.