x

x

Omicidio Fabbiano, i sommozzatori hanno cercato l’arma nel lago

Omicidio Fabbiano, i carabinieri stanno cercando la pistola utilizzata dal killer.

I sub dei vigili del fuoco hanno già scandagliato il lago in cui il corpo di Gabriella Fabbiano, 43enne originaria di Maruggio uccisa con un colpo di pistola e stato rinvenuto lo scorso 5 dicembre, in una cava abbandonata a Cernusco sul Naviglio. Si tratterebbe di una pistola calibro 22. Gli investigatori sono tornati nella cava dove il cadavere di Gabriella Fabbiano è stato trovato, zavorrato nelle acque del lago artificiale ed avvolto in un telo di cellophane. Dopo aver indagato l’ex compagno della vittima la Procura tiene sotto osservazione un altro ex fidanzato.

Le indagini, infatti, procedono anche in merito alle frequentazioni della donna. Ascoltati conoscenti e amici di Gabriella. La morte della 43enne di origini tarantine è un giallo che vede al momento aperte numerose piste. Il movente comunque non è detto che sia legato alla pista passionale, come inizialmente ipotizzato e che ha portato immediatamente all’iscrizione nel registro degli indagati di Mario Marcone, ultimo compagno della 43enne trovata in una cava abbandonata a Cernusco sul Naviglio, alle porte di Milano. Sicuramente l’attenzione è ora tutta concentrata sulle ultime frequentazioni di Gabriella Fabbiano.