x

x

Perseguita per un anno la ex sui social: 50enne arrestato dalla Polizia

Ha perseguitato la ex compagna per un anno.

Pedinamenti, squilli al telefono e al citofono nel cuore della notte, ripetuti messaggi offensivi su whatsapp, facebook e addirittura scritte oltraggiose sui muri. II poliziotti della Squadra Mobile hanno notificato al cinquantenne A.Q. una ordinanza di custodia cautelare ai “domiciliari”, emessa dal gip del tribunale di Taranto. La vicenda è emersa grazie della denuncia della vittima, la quale, sfiancata dai ripetuti episodi persecutori che le avevano provocato un grave stato d’ansia, ha deciso di rivolgersi agli investigatori della Squadra Mobile specializzati nella lotta alla violenza contro le donne. Tutto è iniziato dopo la rottura della convivenza avvenuta circa un anno fa. L’uomo, non accettando la fine della relazione, ha cominciato subito a perseguitare la sua ex.

Voleva quotidianamente mantenere il controllo sulla donna e sulle sue frequentazioni. La situazione avevano determinato, non solo nella vittima, ma anche nella figlia minore, uno stato di prostrazione psicologica tale da rendere la vita intollerabile. L’attività di indagine svolta dagli agenti della Sezione reati contro la persona della Squadra Mobile ha consentito di accertare la veridicità delle dichiarazioni della donna e di fornire all’autorità giudiziaria un quadro indiziario di assoluto rilievo.