x

x

I danni della neve: agricoltura a pezzi

Sono rimasti isolati per due giorni, bloccati negli ffici, nutrendosi con cibo di fortuna.

La storia è quella di quattro dipendenti dell’Acquedotto Pugliese in servizio sugli impianti di contrada Gaudella, nei pressi di Castellaneta. Si tratta degli impianti di potabilizzazione del Sinni, grazie ai quali viene erogata l’acqua per le popolazioni di tutto il versante occidentale della provincia di Taranto e anche della murgia barese. Venerdì mattina i quattro tecnici erano in servizio proprio alla Gaudella, quando sono stati sorpresi dalla stretta di gelo e neve che ha letteralmente paralizzato la circolazione stradale lungo tutto l’arco occidentale. La situazione è ben presto precipitata: la strada provinciale 15 completamente impraticabile e i quattro dipendenti impossibilitati a fare ritorno a casa. Con l’aggravante del problema in direzione contraria: nessuno dei loro colleghi era in grado di indirizzarsi allaGaudella per dare il cambio. E così questi quattro lavoratori hanno finito per trascorrere due giorni quasi del tutto isolati dal mondo.

«Ci siamo nutriti – racconta Sebastiano Stano, uno dei quattro tecnici protagonisti della disavventura – con quello che potevamo raccogliere dalle macchinette di distribuzione automatica di snack e brioche che sono in ufficio. Nonostante le difficoltà e i problemi tecnici causati dal gelo, siamo riusciti a mantenere in funzione l’impianto e a garantire l’erogazione dell’acqua nei paesi serviti dall’impianto». La disavventura è terminata domenica mattina. «Durante la notte tra sabato e domenica – racconta Stano – un mezzo della Provincia è riuscito a liberare una corsia della Sp 15 e così domenica mattina un 4X4 dell’Aqp è riuscito a raggiungerci e a riportarci a casa, mentre altri colleghi ci davano il cambio». Questo è solo uno dei tanti episodi di disagio che si sono verificati soprattutto nelle zone interne tra Mottola e Laterza. Zone di campagna rimaste completamente isolate. Strade impraticabili e contrade di fatto irraggiungibili. Le difficoltà proseguiranno ancora oggi, con il rischio ghiaccio sulle strade, mentre da domani il tempo dovrebbe essere più clemente.