L’isola di San Paolo come rifugio per delfini

Utilizzare l’Isola di San Paolo come rifugio per delfini e come punto di attrazione naturale per i turisti: la proposta arriva dal consigliere comunale, Andrea Lazzàro.

«Si tratta di un progetto utile per Taranto – dichiara Lazzàro – e va nella direzione di una nuova visione della nostra città basata sull’utilizzo delle risorse naturali, il mare in primis e la valorizzazione dei nostri giovani. Può rappresentare un ulteriore attrattore turistico della nostra città e, in quanto tale, avvalersi di importanti finanziamenti. Il Rifugio per i delfini sarebbe una struttura in cui, provenienti da tutta Italia, sarebbero curati i cetacei sopravvissuti allo spiaggiamento e all’interno del quale troverebbero ricovero i delfini in cattività sequestrati dalle autorità, oltre a quelli provenienti da un delfinario dismesso».

«Nei prossimi giorni – annuncia il consigliere comunale – incontrerò Carmelo Fanizza della Jonian Dolphin Conservation che ha avanzato la candidatura dell’Isola di San Paolo, per conoscere quale siano le caratteristiche di una struttura in cui i delfini possano trovare un alloggio in un ambiente quanto più vicino alle loro esigenze etologiche naturali». È il primo passo per avviare uno studio di fattibilità dell’iniziativa e, inoltre, individuare con i tecnici comunali le possibili linee di finanziamento. «Il Rifugio per delfini sull’Isola di San Paolo rappresenta anche una opportunità occupazionale per alcuni giovani biologi e veterinari della nostra città». «Il primo Rifugio per delfini italiano – conclude Lazzàro – rappresenterebbe un importante progetto pilota a livello europeo: se riuscissimo a realizzarlo proprio a Taranto, contribuirebbe a risollevare l’immagine della città che, purtroppo, negli ultimi anni è stata associata prevalentemente a fenomeni negativi».

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]