x

x

Sanità, Borraccino scrive al Prefetto

Il consigliere reginale Cosimo Borraccino ha scritto al prefetto Umberto Guidato per chiedere un incontro urgente per discutere sulla riapertura dei reparti chiusi tre mesi fa negli ospedali Moscati e San Marco.

Ecco il testo della lettera: “Le scrivo per chiederLe un incontro urgente al fi ne di affrontare la vicenda della riaper tura, prevista per il primo ottobre e non rispettata, dei reparti chiusi negli ospedali di Grottaglie e Moscati di Taranto, sancita con un documento presso la Prefettura nel mese di Luglio tra varie istituzioni presenti. (Analoga richiesta, a fine settembre, è stata inviata al DG della ASL di Taranto che, in tempi celeri bisogna riconoscerlo, cordialmente ha risposto asserendo che la decisione di continuare a tenere i reparti chiusi nasce dall’esigenza di ottemperare al Piano di Riordino Ospedaliero che in realtà però non è stato ancora approvato.

Mi permetto di evidenziare che le perplessità suscitate da quella scelta sono molteplici, soprattutto in ordine ai tempi lunghissimi d’attesa venutisi a create nel Pronto Soccorso dell’ospedale “SS. Annunziata” nel frattempo divenuto l’unico della zona centrale della provincia, capoluogo compreso, proprio a seguito della chiusura dei pronto soccorso di Grottaglie e dell’ospedale Nord. Ricordo inoltro che, su sollecitazione del neo sindaco di Grottaglie, nel mese di luglio si svolse un vertice in Prefettura su questo tema e anche in quell’occasine il DG della Asl di Taranto ribadì, i criteri della “straordinarietà” e della “temporaneità” della chiusura dei reparti di cui all’oggetto, sottoscrivendo anche un atto, alla presenza della S.V., in cui si impegnava, a far data dal 1° ottobre, a riaprire i reparti chiusi.