x

x

Altro che corso per pasticcieri, era una truffa. Denunciata una donna

Nella giornata di ieri gli Agenti del Commissariato di Polizia di Manduria hanno denunciato in stato di libertà una donna di anni 41, originaria di Brindisi, ma residente a Lecce, per truffa continuata attraverso internet.

Nel mese di giugno tre donne avevano sporto denuncia presso il Commissariato di Manduria.

In particolare, le malcapitate avevano raccontato ai poliziotti che ciascuna di esse aveva versato ai primi di maggio all'organizzatrice la somma di 210euro per l’adesione ad un corso di alta pasticceria, mediante bonifico bancario ad un codice iban che corrispondeva ad una carta prepagata intestata alla stessa persona.

Inoltre, ad invogliare le donne ad aderire era stato il fatto che al breve corso era prevista la partecipazione di tre noti pasticceri e che per l’adesione bastava telefonare all’utenza cellulare indicata nell’annuncio.

Intanto, però, il tempo passava e le vittime non avevano notizie dell’inizio del corso, fino a quando, sempre a mezzo internet, hanno appreso che non vi era in programma alcun incontro per aspiranti pasticceri. La vittime riuscivano così a contattare telefonicamente la presunta organizzatrice che le rassicurava promettendo di provvedere subito alla restituzione dei soldi, ma ciò non è mai avvenuto. Considerato il tempo trascorso le tre vittime hanno quindi deciso di rivolgersi alla polizia che è riuscita ad identificare l’autrice della truffa.