x

x

Tra i migranti sbarcati a Taranto anche 140 casi di scabbia

Sono sbarcati ieri mattina 521 migranti al porto di Taranto, a bordo della nave spagnola Aquarius della Ong SOS Mediterranee, associazione internazionale di volontariato italo-franco-tedesca.

Tra i migranti 445 sono uomini, 75 donne tra le quali 14 incinte, 119 minori, 90 dei quali non accompagnati. Sette bimbi hanno meno di cinque anni. Sarebbero stati accertati 140 casi di scabbia. Prima dell’identificazione nel centro hotspot, dove i migranti vengono fotosegnalati, Croce Rossa e 118 dell’Asl si occupano delle visite mediche. Nel centro è stata allestita anche una tenda per i casi di scabbia. Efficace la macchina organizzativa prepisposta dalla Prefettura e alla quale prendono parte Polizia Locale, Polizia di Stato Carabinieri e Protezione civile.

I migranti sbarcati stamattina a Taranto sono stati salvati negli ultimi giorni nelle acque del Mediterraneo nell’ambito dell’operazione Frontex e provengono dalle zone sudsahariane come Senegal, Nigeria, Sudan e Congo. Una delle operazioni di salvataggio però ha riguardato anche un piccolo barcone con a bordo 28 persone provenienti soprattutto dal Bangladesh. I migranti sono stati salvati in tre operazioni di salvataggio e due trasferimenti da navi di altre Ong che nel fine settimana hanno impegnato il Sar (Ricerca e soccorso) Team di Sos Mediterranee. Con il primo intervento, venerdì notte, sono state salvate 120 persone a bordo di un piccolo gommone in difficoltà. L’operazione di salvataggio è stata condotta in collaborazione con la nave Minden della Ong Life Boat, che aveva già distribuito ai migranti a bordo i giubbotti salvagente ma non aveva potuto accoglierli, avendo già a bordo altre 113 persone, anch’esse poi trasferite sulla nave Aquarius.

Nelle ore successive le altre tre operazioni. Nella prima sono state tratte in salvo 28 persone che si trovavano a bordo di una piccola barca; altri 139 migranti sono stati invece soccorsi a bordo di un altro gommone. In serata, infine, la nave spagnola ha accolto altre 120 persone trasferite dalla nave Dignity di Medici senza Frontiere.Sempre oggi all’hotspot di Taranto arriveranno altri 100 migranti, 50 provenienti da Ventimiglia e 50 da Como, giunti in Italia via terra. Sono circa 4300 i migranti soccorsi nei giorni scorsi e sbarcati in Italia.