x

x

Tarantina la donna uccisa e gettata nel lago

Era originaria di Sava e viveva da anni in Lombardia la donna trovata morta nel lago di una cava a Cernusco sul Naviglio, alla periferia di Milano.

Si tratta di Gabriella Fabbiano, quarantatreenne della quale nessuno aveva denunciato la scomparsa. Gli investigatori hanno identificato il cadavere nella serata di lunedì. La donna sarebbe stata uccisa in una casa, forse stordita con qualche sostanza e poi strangolata. Il suo corpo successivamente è stato avvolto in un telo bianco e gettato nel lago. L’assassino, forse con l’aiuto di altre persone, ha legato il cadavere a tre grossi blocchi di cemento armato, per non farlo riaffiorare. Sul corpo non sono state trovate ferite evidenti ma il fatto che la donna indossasse un pigiama fa pensare che il delitto sia stato commesso in un appartemento.

Tra le ipotesi anche il movente passionale. Le condizioni del corpo lasciano ipotizzare che sia stato gettato nel lago un paio di giorni prima di essere scoperto. Ora sarà l’autopsia, disposta dal pm di turno del tribunale di Milano, Francesco Cajani, a chiarire tempi e modalità dell’efferato omicidio. I carabinieri stanno interrogando amici e parenti della donna: l’ipotesi è che il delitto sia legato alla cerchia relazionale della vittima. Pare infatti che la donna, con un matrimonio fallito alle spalle e due figli, avesse avuto nell’ultimo periodo alcune relazioni sentimentali.

Nell’occultamento del cadavere di Gabriella Fabbiano potrebbero essere coinvolte più persone. E’ una delle ipotesi di inquirenti e investigatori che indagano sul caso. Sembra difficile, infatti, che una sola persona possa aver trasportato il corpo all’interno del terreno della cava, piena d’acqua, anche perché l’area è recintata. La quarantaduenne originaria di Sava svolgeva piccoli lavori saltuari. Non sarebbe stata ammazzata nella sua casa che aveva preso in affitto a Cernusco sul Naviglio. Determinanti saranno gli esiti dell’autopsia che sarà eseguita nelle prossime ore.

Anziana fatta a pezzi, fermata la figlia

Era originaria di San Giorgio Jonico, Lucia Cipriano, la 84enne uccisa, fatta a pezzi e messa nella vasca da bagno nella sua abitazione a Melzo, in provincia di Milano. I carabinieri hanno fermato una delle figlie, la 58enne Rosa Fabbiano che è stata interrogata dalla pm Elisa Calandrucci nella caserma dei Carabinieri di Pioltello ma […]

Ecco come sarà il nuovo stadio Erasmo Iacovone di Taranto

È stato presentato stamane, nel corso di una conferenza stampa, il nuovo piano di riqualificazione dello stadio Erasmo Iacovone di Taranto. Numerosi i soggetti coinvolti nel progetto: dallo studio Gau Arena dell’arch. Gino Zavanella, che si è occupato della realizzazione, fino a Elio Sannicandro, direttore generale del Comitato Mediterraneo per l’organizzazione dei XX Giochi del […]

Sparatoria a Tramontone, ferito un 24enne

Raggiunto da almeno due colpi di pistola, un giovane di 24 anni, è stato ferito questa mattina, intorno alle 11 nelle strade del quartiere Tramontone ed esattamente in via Mediterraneo. Il giovane è stato bersagliato da numerosi colpi di pistola esplosi da un uomo a bordo di una moto. Due di questi lo hanno raggiunto […]

Coronavirus, dati in picchiata: in Puglia 1.101 contagi e 6 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 10.145 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.101 casi positivi, così suddivisi: 334 in provincia di Bari, 62 nella provincia BAT, 118 in provincia di Brindisi, 166 in provincia di Foggia, 243 in provincia di Lecce, 164 in provincia di Taranto, 9 […]