x

x

Buonasera

Il “Tu scendi dalle stelle” è salvo, ok ai canti natalizi

Alla fine, la rappresentazione natalizia si farà.

Nei giorni scorsi abbiamo raccontato della querelle relativa alla recita natalizia in una classe della scuola elementare Carrieri. Una coppia di genitori atei, infatti, si era opposta all’iniziativa. La mobilitazione degli altri genitori degli alunni ha spinto il dirigente scolastico a convocare una riunione per cercare un accordo. L’evento, quindi, si terrà mercoledì 21 dicembre. Non ci sarà la recita ma il programma prevede, comunque, l’esecuzione di canti natalizi. Tra questi anche “Tu scendi dalle stelle”, inizialmente escluso perchè sarebbe “troppo chiaro il riferimento a Gesù Bambino”.

In una nota i genitori della classe della scuola Carrieri spiegano: «Nei giorni scorsi, si è svolta, su richiesta del preside Pietro Mario Pedone, una riunione tra il personale docente ed alcuni genitori della classe. Nel corso della stessa si è chiarito, sulla scorta di quanto dichiarato dal preside, che lo stesso in nessuna occasione, né per iscritto né verbalmente avrebbe negato il diritto di svolgere le rappresentazioni natalizie, con connotati di carattere religioso, siano esse recite ovvero canti. Peraltro si è accolto, con notevole favore, nella circostanza, l’intervento del preside, il quale, nel rispetto dei ruoli e della discrezionalità dei docenti, ha tentato una mediazione tra le parti interessate».

Pertanto i genitori vogliono esprimere «vivo apprezzamento per la condotta assunta dal preside nel corso della riunione che ha inteso cercare di superare le divergenze esistenti circa le modalità di organizzazione della recita o dei canti natalizi sia nel rispetto della laicità che delle tradizioni italiane di matrice cattolica; ciò è emerso con evidenza dalla riunione e non può essere sottaciuto. Purtroppo non è stato possibile superare, sino in fondo, tali contrasti. Si auspica, in ogni caso, che i genitori, sino all‘ultimo, riescano a raggiungere un accordo per la positiva conclusione della vicenda nell’interesse di tutti i propri figli».

Coronavirus, in Puglia meno di 30mila contagiati. Oggi 1.478 casi e 4 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.189 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.478 casi positivi, così suddivisi: 460 in provincia di Bari, 97 nella provincia BAT, 139 in provincia di Brindisi, 213 in provincia di Foggia, 323 in provincia di Lecce, 228 in provincia di Taranto, 13 […]

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]