x

x

Ilva, Adriano Riva rinuncia alla prescrizione

Adriano Riva,
fratello di Emilio (ex patron
dell’Ilva morto 3 anni fa),
accusato di bancarotta, truffa
allo Stato e trasferimento
fittizio di valori, nel procedimento
sul crac del gruppo
che controllava il colosso
siderurgico, ha deciso di rinunciare
alla prescrizione che
sarebbe scattata a fine mese
per l’imputazione di trasferimento fittizio nell’ambito
di una nuova istanza di patteggiamento
presentata al
gup di Milano Chiara Valori.

Davanti al gup punteranno
a patteggiare anche Fabio e
Nicola Riva (non hanno presentato
istanze), dopo che lo
scorso 14/2 un altro gup ha
respinto i patteggiamenti per
i tre indagati. Il gup Valori ha
rinviato l’udienza al prossimo 17 maggio in attesa della decisione
della Royal Court del Jersey
sullo svincolo di 1,3 mld di
euro, custoditi in 7 trust e sequestrati
nell’inchiesta. Cifra
che i Riva vorrebbero mettere
sul piatto per i patteggiamenti.
Sul rientro in Italia
di quei soldi destinati alla
bonifica dello stabilimento
dovrà esprimersi il Tribunale
di Losanna il 31 maggio.