x

x

Tre arresti e quattro denunciati, raffica di controlli dei carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Martina Franca, in occasione del ponte festivo per la ricorrenza di Ognissanti, hanno posto in essere una massiccia attività di prevenzione e repressione dei reati in genere che ha interessato tutta l’area territoriale di competenza.

Il servizio si è articolato oltre che sulla città della Valle d’Itria anche sui comuni ricadenti nella giurisdizione, comprendendo quindi Grottaglie, Montemesola, Monteparano, Monteiasi, San Giorgio Jonico, Carosino e Roccaforzata. L’attività è iniziata con una attenta prevenzione dei reati contro il patrimonio, in particolare rapine e furti in abitazione, ed è continuata con serrati controlli alla circolazione stradale nei confronti di veicoli e soggetti in transito, in considerazione anche delle maggiori affluenze che hanno caratterizzato il particolare periodo festivo.

Nel corso del servizio, in esecuzione di ordini di carcerazione: sono stati arrestati e condotti presso la Casa Circondariale di Taranto un 39enne, di Monteiasi, condannato ad espiare anni 3 e mesi 11 e giorni 18 di reclusione, in quanto riconosciuto colpevole di lesioni personali aggravate; un 19enne, di Martina Franca, al quale veniva notificata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere in aggravamento della misura degli arresti domiciliari ai quali era sottoposto.

E’ stato arrestato e sottoposto alla detenzione domiciliare, un 29enne, martinese, condannato ad espiare un residuo di pena di anni 1, mesi 7 e giorni 28 di reclusione in quanto ritenuto responsabile di reati in materia di stupefacenti.

Inoltre, nel corso del medesimo servizio, 4 sono state le persone denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Taranto, e più specificatamente:

  • un giovane di nazionalità straniera è stato denunciato per il reato di ricettazione in quanto, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di alcuni capi di abbigliamento e dispositivi elettronici di provenienza furtiva;
  • un 22enne è stato denunciato per il reato di porto abusivo di arma bianca, in quanto trovato in possesso di un coltello avente lama lunga 11 cm.;
  • due persone, sottoposte alla misura degli arresti domiciliari, sono state denunciate in stato di libertà per aver violato le prescrizioni loro imposte, in quanto colti in compagnia di persone censurate.