x

x

Buonasera

​La bolletta di Capodanno: 30mila euro

«Ammonta a circa 30mila euro
il “danno” provocato dall’inciviltà di alcuni al
bilancio della collettività. Risorse che l’Amiu
Taranto ha dovuto impiegare per far fronte agli
interventi straordinari di pulizia durante la notte
a cavallo tra il 31 dicembre 2017 e il 1° gennaio
2018».

La deprecabile abitudine di sporcare le strade,
incendiare e far esplodere i cassonetti stradali per
“salutare” l’arrivo del nuovo anno, infatti, anche
quest’anno ha posto l’azienda che si occupa della
raccolta dei rifiuti di fronte a vere emergenze. Alle
quali «ha risposto con tempestività ed efficienza
– sottolineano dal Comune – organizzando un
servizio supplementare con 3 spazzatrici, 2
autocarri scarrabili dotati di “ragno”, 1 pala
meccanica e ben 75 operatori in più rispetto a
quelli impiegati normalmente. Per una spesa
complessivamente stimata intorno ai 20mila
euro. L’Amiu di Taranto ha riconsegnato già
all’alba del primo dell’anno una città ripulita dalla devastazione, che, come detto, non
ha risparmiato circa 50 cassonetti per la
raccolta stradale dei rifiuti, che sono stati
sostituiti poiché incendiati o sventrati: un altro
investimento imprevisto di 10mila euro. Questi
numeri restituiscono la necessità di lavorare
quotidianamente sul rispetto per i beni comuni,
poiché il dovere di preservarli appartiene anche
a ogni singolo cittadino».

«Non possiamo quindi che ringraziare gli
operatori dell’Amiu – commenta l’assessore
all’Ambiente Rocco De Franchi – se in così
poco tempo la nostra città ha recuperato il suo
decoro, a conferma delle indubbie capacità
degli operatori e della dirigenza di affrontare
emergenze di questo tipo che, come detto,
costano care alla collettività».
Per l’assessore alle Società Partecipate,
Massimiliano Motolese «Ogni deroga al senso
civico costa risorse importanti che potrebbero
essere efficacemente impiegate altrove».

Coronavirus, in Puglia meno di 30mila contagiati. Oggi 1.478 casi e 4 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.189 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.478 casi positivi, così suddivisi: 460 in provincia di Bari, 97 nella provincia BAT, 139 in provincia di Brindisi, 213 in provincia di Foggia, 323 in provincia di Lecce, 228 in provincia di Taranto, 13 […]

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]