​Cessione dell’Ilva, «Operai senza tutele»​

“Il percorso che condurrà
alla cessione del gruppo Ilva sta avvenendo
in un clima surreale, ovvero in
assenza delle necessarie analisi e valutazioni
in merito al contratto stipulato
tra Amministrazione Straordinaria Ilva
Spa e la società AM InvestCo Italy srl
lo scorso 14 luglio 2017”.

Lo denuncia il senatore del MoVimento
5 Stelle Mario Turco.
“In questi mesi si è lasciato credere ai
cittadini di Taranto e al Paese che si
trattasse di un documento secretato nei
cassetti del ministero dello Sviluppo
Economico, quando invece è pubblico
e accessibile a chiunque”, sottolinea
Turco.
“In merito al trasferimento dei dipendenti
– rivela Turco – il contratto non
tutela le 10 mila unità lavorative che
permarranno alle dipendenze di Am
InvestCo in caso di proroga del contratto
di affitto o di vendita. Inoltre, il dovere
di non licenziare sino alla scadenza del
contratto di affitto o dopo l’atto definitivo
di vendita si estende solo sino alla
scadenza del piano industriale (2023).
Nessuna salvaguardia è prevista, nel documento,
per i lavoratori, per le imprese
dell’indotto e per i crediti ante amministrazione
straordinaria (pari ad oltre
100 mln di euro).

Si esonera la società
affittuaria da qualsivoglia forma di indennizzo,
presente e futuro, per qualsiasi
forma di pagamento, onere, passività e
responsabilità verso i terzi sorto prima
del trasferimento aziendale”.“
Alla luce di questi elementi, appare evidente
che si debba sottrarre all’attuale
compagine governativa la possibilità di
condurre in porto la cessione del gruppo
Ilva”.

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]

Cosa succederebbe se chiudesse l’ex Ilva

È in corso un dibattito caloroso (Taranto Buonasera del 20/5 parla giustamente di “lite”) sulla situazione reale dell’ex Ilva tra vari soggetti di interessi pubblici (partiti, sindacati, ecc.) ma le preoccupazioni ed il pensiero della popolazione, quella senza posizioni di parte, risultano assenti. Molle tarentum? Forse, ma è doveroso intervenire almeno per dire ciò che […]