x

x

Vitiello e Moschetti, il plauso dei medici

Una sincera lettera di ringraziamento
L’ammiraglio Salvatore Vitiello

Una sincera lettera di ringraziamento e di saluto quella che il presidente dell’Ordine dei Medici, Cosimo Nume, ha voluto rivolgere all’ammiraglio Salvatore Vitiello in occasione dell’avvicendamento al vertice del Comando Marittimo.

Il presidente dell’Ordine dei Medici ha voluto esprimere «il più sentito ringraziamento a nome di tutti i medici e odontoiatri della nostra provincia per il ruolo decisivo da Lei svolto nel supportare l‘intensa e difficile opera di prevenzione e di contenimento della pandemia, mettendo in atto con gli uomini e le donne della Marina Militare una vera e propria “missione di pace” sul territorio, che ha contribuito in maniera decisiva ad affrontare una delle più gravi emergenze degli ultimi tempi». «Sono stati due anni difficili – scrive Nume -. durissimi per tutti, ma come operatori sanitari abbiamo sempre potuto contare sull’ammirevole impegno delle Forze Armate, Marina Militare in primis, e non ci siamo mai sentiti soli, registrando peraltro nel nostro quotidiano agire l’alto grado di soddisfazione dell’intera cittadinanza per l’impeccabile organizzazione di tutti i presidi messi a disposizione in più di una occasione. Per tutto quello che ha fatto, per come ha saputo e voluto farlo, Le saremo sempre riconoscenti. Per il Suo futuro, che auspico ricco di nuove soddisfazioni, mi permetta di porgerLe gli auguri più sinceri». Su un altro fronte, dal presidente dell’Ordine dei Medici anche un messaggio di congratulazioni alla pediatra Annamaria Moschetti, che a Casale Monferrato ha ottenuto «il prestigioso riconoscimento di “Ambientalista dell’anno” con il conferimento del Premio “Luisa Minazzi” per il 2022».

«Con me – afferma il dottor Nume -chiede di condividere e sottoscrivere questo solenne encomio il collega Mario Marranzini a nome della Federazione Italiana Medici Pediatri di Taranto, in rappresentanza di una categoria professionale che quotidianamente nel nostro territorio, come tu ben sai, si confronta con le pesantissime ricadute della grave situazione ambientale, che proprio sulla popolazione pediatrica dispiega gli effetti più gravi e dolorosi». Nume sottolinea il «ruolo insostituibile (della dottoressa Moschetti, ndr) di Presidente della Commissione Ambiente dell’Ordine, organo a cui daremo, anche in forza delle emergenti evidenze, al più presto nuovo ed energico impulso, nel pieno rispetto del nostro ruolo istituzionale di custodi della libertà e autonomia della nostra professione, nell’esclusivo e inderogabile interesse della salute individuale e collettiva».