x

x

Buonasera

Una ​bimba di due anni è morta soffocata in spiaggia con un acino d’uva​

Nonostante il disperato tentativo di un medico
anestesista di rianimarla la piccola Mariachiara non ce
l’ha fatta.
La bimba di due anni è morta soffocata da un acino d’uva.

La tragedia ieri pomeriggio sulla spiaggia di Lizzano.
Il medico rianimatore ha anche intubato la sfortunata piccina
ed è riuscito a tirare fuori l’acino d’uva.
Ma Mariachiara ha avuto un arresto cardio respiratorio.
Un tragedia avvenuta sotto gli occhi dei genitori della
piccola e di numerosi bagnanti.
La piccola avrebbe eluso il controllo dei genitori addentando
l’acino d’uva ed è diventata subito cianotica Un dolore
insopportabile quando a morire in un modo così assurdo
è una bimba.
Il prossimo 19 agosto Mariachiara avrebbe compiuto due
anni.

Una morte assurda, insopportabile per tutti, anche
per chi ha cercato, invano, di soccorrerla.
Un dramma nel posto e nel contesto meno adatti per una
fine simile.
E quell’acino d’uva, troppo grosso per ingoiarlo tutto intero
e che è sceso dalla parte sbagliata, ha soffocato la piccina.
Sono stati questi gli ultimi attimi di vita di Mariachiara,
poi tutto si è annebbiato senza riuscire più a respirare,
senza più la forza di tossire così da poter sputare quel
maledetto acino.

La piccola è stata trasportata all’ospedale Ss. Annunziata
ma purtroppo i medici non hanno potuto far altro che
constatarne il decesso.
Sull’assurda tragedia ora stanno indagando i carabinieri
della Stazione di Lizzano.
Gli investigatori dell’Arma hanno raccollto tutte le informazioni
utili per ricostruire i fatti.

Così Eva Degl’Innocenti ha cambiato il MArTA

Se Marta fosse una donna, e non MArTA, Museo Archeologico Nazionale di Taranto, si potrebbe dire che lei, Eva, l’ha condotta per mano in un percorso a là Benjamin Button: da signora piacente ma un po’ agée a ragazza stilosa, che sa usare i social, ama il rock e la tecnologia. I sei anni e […]

Coronavirus, in Puglia meno di 30mila contagiati. Oggi 1.478 casi e 4 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.189 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.478 casi positivi, così suddivisi: 460 in provincia di Bari, 97 nella provincia BAT, 139 in provincia di Brindisi, 213 in provincia di Foggia, 323 in provincia di Lecce, 228 in provincia di Taranto, 13 […]

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]