x

x

​Operaio morto nel suo primo giorno di lavoro, oggi i funerali

Saranno celebrati martedì 14 agosto, alle 17, nella chiesa di Carosino, il paese in provincia di Taranto di cui era originario, i funerali di Donato Maggi, l’operaio interinale di 37 anni vittima dell’ennesimo incidente mortale sul lavoro successo martedì scorso presso il cementificio Buzzi Unicem di Fanna, nel Pordenonese.

L’autopsia disposta dal Pubblico Ministero della Procura di Pordenone, dott.ssa Monica Carraturo, che ha aperto un procedimento penale per omicidio colposo, ha confermato che purtroppo il lavoratore, peraltro al suo primo giorno di lavoro per la Friul Montaggi, sarebbe morto per folgorazione nella cabina di trasformazione dove stava operando per spostare un macchinario.

Sarà ora la Procura pordenonese a stabilire se e quali violazioni siano state commesse e di chi siano le responsabilità: per ora sono tre gli iscritti nel registro degli indagati.

La famiglia del manutentore, che aveva sposato da neanche cinque mesi la moglie Elisa stabilendosi a Ragogna, in provincia di Udine, per far luce sui fatti e per ottenere giustizia, attraverso i consulenti personali Armando Zamparo e Luigi Cisonna, si è rivolta a Studio 3A, società specializzata nella tutela dei diritti dei cittadini.

Saranno in tantissimi, oggi pomeriggio in chiesa a Carosino, a stringersi attorno ai suoi cari, distrutti dal dolore, e a dare l’ultimo saluto all’operaio, che era molto conosciuto e ben voluto da tutti in paese.