​Furti su auto in sosta, scatta una denuncia​

Utilizzando una macchina
rubata, tarantino di 42 anni compie
furti su auto in sosta: denunciato dalla
Polizia di Stato.

La notte scorsa, intorno alle 4, un cittadino
ha contattato il 113 per segnalare
la presenza di un uomo, di bassa statura
con un giubbino di colore rosso, che
si aggirava tra le auto in sosta, danneggiandole
e portando via gli oggetti
custoditi all’interno.
Gli equipaggi della Squadra Volante,
giunti all’incrocio tra via Dante e via
Aristosseno, hanno individuato il presunto
ladro che si stava allontanando
a piedi.
L’uomo, un tarantino di 42 anni, aveva
con sé un carrellino porta-spesa che
conteneva una busta verde in plastica al
cui interno c’erano diversi oggetti, quali
cavi per batteria, attrezzi vari per manutenzione
auto, un’autoradio a cassette,
una torcia, mazzi di chiavi, un fornellino
a gas, occhiali da sole, gonfia ruota di
biciclette: tutti oggetti per i quali non è
stato in grado di fornire alcuna spiegazione
riguardo al possesso.

Solo dopo il rinvenimento di una cesoia,
di un frangi-vetro e di una pinza
in acciaio per barbecue modificata a
spadino, l’uomo ha ammesso di usare
questi attrezzi per forzare le portiere
delle autovetture in sosta. La refurtiva
rinvenuta nel carrello era stata portata
via poco prima da una Fiat Punto, che
aveva il finestrino anteriore lato passeggero
infranto e da una Fiat Panda
con il finestrino posteriore, lato passeggero,
spaccato.
Tra l’altro, il quarantaduenne utilizzava
come “deposito” della merce rubata,
una Fiat Panda di colore verde, il cui furto era stato denunciato il 30 ottobre
scorso.
La macchina è stata restituita al proprietario.
Dopo che i poliziotti della
Squadra Volonte hanno rintracciato
i proprietari delle due auto finite nel
mirino hanno denunciato a piede libero
il quarantaduenne tarantino per
tentato furto aggravato continuato e
ricettazione.

Gli attrezzi usati per i furti messi a
segno tra via Aristosseno e via Dante
sono stati sequestrati.

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]

Cosa succederebbe se chiudesse l’ex Ilva

È in corso un dibattito caloroso (Taranto Buonasera del 20/5 parla giustamente di “lite”) sulla situazione reale dell’ex Ilva tra vari soggetti di interessi pubblici (partiti, sindacati, ecc.) ma le preoccupazioni ed il pensiero della popolazione, quella senza posizioni di parte, risultano assenti. Molle tarentum? Forse, ma è doveroso intervenire almeno per dire ciò che […]