x

x

Fusti radioattivi, si riparte

Dallo scorso ottobre sono
riprese le attività di trasporto finalizzate
all’allontanamento dei fusti
nel deposito “ex Cemerad”, a Statte,
e che prima dell’insediamento del
Commissario, nel novembre del 2015,
era abbandonato da oltre 20 anni. Il
primo trasporto, dopo la fase di standby
connessa a procedure burocratiche
da espletare, è stato effettuato il giorno
23 ottobre. Destinazione la Nucleco
di Roma e dal prossimo anno anche
l’estero: a Slovacchia, in particolare
l’impianto di Bohunice della Javws.

Da
gennaio 2019 si prevedono infatti gli
ulteriori trasporti verso la Nucleco per
i fusti contenenti materiale radioattivo
non ancora decaduto, in ragione di 1
trasporto ogni 3 settimane.
Da maggio 2017 ad oggi sono stati
allontananti dal sito radioattivo oltre
1200 fusti di cui 86 ad alta radioattività
(contenti sorgenti e filtri contaminati
dalle radiazioni di Cernobyl) il 18 maggio
2017, 250 il 13 dicembre 2017, 136
il 23 gennaio 2018, 188 il 21 marzo, 351
il 25 ottobre e, infine, 212 il 7 novembre
scorso. All’estero andranno i liquidi organici
radioattivi ed una quantità solida
equivalente stimata in circa 1000 fusti.

Le attività di allontanamento dei fusti
si erano interrotte in attesa dei requisiti
di equivalenza al fine di assicurare
caratteristiche radiologiche tra i rifiuti
primari da inviare in Slovacchia, dove
vengono trattati, e le ceneri di ritorno
in Italia.
Dal punto di vista amministrativo
l’iter è stato complesso ed ha previsto
il confronto fra diverse Istituzioni ed
Enti fra cui Ministero dell’Ambiente,
Ministero dello Sviluppo Economico,
Ministero del Lavoro e delle Politiche
Sociali, ISPRA e Regione Lazio.
Tutti i trasporti, che avvengono tramite
vettori autorizzati, sono stati effettuati
previa comunicazione a tutti gli Organi
coinvolti, in particolare: Prefettura,
Questura, Comune di Statte e di Taranto,
Ministro dell’ambiente, ISIN
(Ispettorato nazionale per la sicurezza
nucleare e la radioprotezione).
Il deposito è controllato da vigilanza
armata h24.

L’intervento previsto nell’ambito del
Piano di bonifica, ambientalizzazione
e riqualificazione di Taranto è stato
messo a punto dal Commissario Straordinario,
Vera Corbelli. La rimozione
e l’allontanamento dei rifiuti è iniziata
dopo le valutazioni propedeutiche e le
analisi specifiche inerenti l’intera area
realizzate dal Commissario Straordinario
con il supporto della Sogin, la
Società per la Gestione dei siti nucleari
e dei rifiuti radioattivi e della Nucleco
seguendo una procedura articolata in
diverse fasi.

Sparatoria a Tramontone, ferito un 24enne

Raggiunto da almeno due colpi di pistola, un giovane di 24 anni, è stato ferito questa mattina, intorno alle 11 nelle strade del quartiere Tramontone ed esattamente in via Mediterraneo. Il giovane è stato bersagliato da numerosi colpi di pistola esplosi da un uomo a bordo di una moto. Due di questi lo hanno raggiunto […]

Coronavirus, dati in picchiata: in Puglia 1.101 contagi e 6 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 10.145 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.101 casi positivi, così suddivisi: 334 in provincia di Bari, 62 nella provincia BAT, 118 in provincia di Brindisi, 166 in provincia di Foggia, 243 in provincia di Lecce, 164 in provincia di Taranto, 9 […]

Uccisa e fatta a pezzi. Fermata la figlia

Era originaria di San Giorgio Jonico, la donna uccisa, fatta a pezzi e messa nella vasca da bagno nella sua abitazione a Melzo, in provincia di Milano. La donna sarebbe stata uccisa nel suo appartamento diverse settimane fa. In stato di fermo la primogenita; ad insospettirsi l’altra figlia della donna. Il cadavere sezionato con una […]

Sequestrato mezzo milione di shoppers

Sotto sequestro mezzo milione di shoppers. Nell’ambito di una mirata campagna di controlli, incentrata sulla verifica sulle borse di plastica poste in commercio i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale della provincia jonica, coordinati dal Nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale del Gruppo Carabinieri Forestale di Taranto, hanno eseguito un’attività di controllo nel mercato […]