x

x

Francesca Viggiano: «Basta speculare sui bambini di Taranto​»

Non si placano le polemiche scaturite dall’incontro organizzato a Taranto, presso la sala Paolo VI dell’istituto Sant’Antonio, “Sull’immunità penale concessa per Ilva ad Am Investco”. Non solo lo scontro Emiliano-giornalisti, ma ora si registra anche la presa di posizione di Francesca Viggiano, assessore all’Ambiente e Salute del Comune di Taranto.

«Al grido di “su Taranto è calato il silenzio”, di Taranto vorrebbero parlare solo loro. A sproposito. Immunità penale, bambini, mercificazione del dolore. Una vetrina politica più che un corso di aggiornamento per avvocati. Campagna elettorale, insomma. Come il M5S qualche mese fa. E tutti abbiamo visto il risultato. Travestire un comizio politico da corso di aggiornamento – si legge nella nota dell’assessore comunale – ha consentito a qualcuno di evitare il dibattito con l’amministrazione comunale e le associazioni ambientaliste, quelle vere. Un monologo, praticamente. In cui l’immunità penale è stata trattata e discussa come fosse la Constitutio criminalis Carolina.

Eppure il commissario UE Manfredi – prosegue l’assessore Viggiano – ha pienamente fatto chiarezza su cosa sia e quali siano gli effetti della cosiddetta Immunità penale e che ha ritenuto ben individuabili in caso di violazione – e dunque senza immunità che tenga – le responsabilità del gestore. Le condotte poste in essere in attuazione del piano ambientale non possono dare luogo a responsabilità penale o amministrativa. Detto in altri termini, ILVA, rectius AMI, non ha licenza di inquinare ma deve eseguire tutte le opere e le migliorie che vadano a risolvere decenni di incuria, inquinamento e silenzio.

Il silenzio di una intera comunità che ha tollerato, taciuto per un benefit economico, una casa al mare o per avere denaro a sufficienza mandare i figli all’università. Fuori sede. Tutta la politica di quegli anni è colpevole. Ma rischia di esserlo anche quella attuale quando si limita a speculare. Il M5S che aveva promesso l’eliminazione dell’immunità penale ed ha disatteso ogni impegno. Ma lo fa anche chi si limita a parlare di immunità penale per fare demagogia e non individua valide soluzioni. Noi riteniamo che si debba partire dalla VIIAS, dalla Valutazione Integrata dell’Impatto Ambientale e Sanitario, scelta obbligata per coniugare tutela della salute e lavoro. E lo facciamo senza piangerci addosso e senza speculare sui bambini.

Perché anche io ho una bimba di due anni, anche io combatto da 18 anni con una patologia tumorale ma mai e poi mai ho speculato su questi temi alla ricerca di una facile applauso. Io punto alle soluzioni, non alla demagogia. Ci batteremo affinché il Governo centrale ascolti le nostre proposte partendo proprio dalla VIIAS. Basta speculare sui bambini di Taranto.

Vogliono aiutare Taranto? Investano in infrastrutture, cultura, ci consentano di sviluppare altri settori economici non legati al siderurgico. Non vi consento di usare mia figlia e gli altri bambini di Taranto come scudo politico. E se dovete venire a Taranto a parlare di ambiente fatelo nelle sedi in cui il dibattito possa essere costruttivo e non meramente distruttivo dell’immagine di una città che lotta ogni giorno per allontanare le ombre del passato, immaginando e realizzando un nuovo futuro in cui l’ambiente, la salute ed il lavoro possano coesistere nel rispetto del diritto di ciascun cittadino a godere delle stesse opportunità di benessere».

Sparatoria a Tramontone, ferito un 24enne

Raggiunto da almeno due colpi di pistola, un giovane di 24 anni, è stato ferito questa mattina, intorno alle 11 nelle strade del quartiere Tramontone ed esattamente in via Mediterraneo. Il giovane è stato bersagliato da numerosi colpi di pistola esplosi da un uomo a bordo di una moto. Due di questi lo hanno raggiunto […]

Coronavirus, dati in picchiata: in Puglia 1.101 contagi e 6 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 10.145 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.101 casi positivi, così suddivisi: 334 in provincia di Bari, 62 nella provincia BAT, 118 in provincia di Brindisi, 166 in provincia di Foggia, 243 in provincia di Lecce, 164 in provincia di Taranto, 9 […]

Uccisa e fatta a pezzi. Fermata la figlia

Era originaria di San Giorgio Jonico, la donna uccisa, fatta a pezzi e messa nella vasca da bagno nella sua abitazione a Melzo, in provincia di Milano. La donna sarebbe stata uccisa nel suo appartamento diverse settimane fa. In stato di fermo la primogenita; ad insospettirsi l’altra figlia della donna. Il cadavere sezionato con una […]

Sequestrato mezzo milione di shoppers

Sotto sequestro mezzo milione di shoppers. Nell’ambito di una mirata campagna di controlli, incentrata sulla verifica sulle borse di plastica poste in commercio i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale della provincia jonica, coordinati dal Nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale del Gruppo Carabinieri Forestale di Taranto, hanno eseguito un’attività di controllo nel mercato […]