x

x

Buonasera

Maltempo, si contano i danni

Il versante occidentale della provincia di Taranto continua a essere flagellato dal maltempo e dalle calamità naturali, che ancora una volta hanno messo in ginocchio produttori, aziende, agricoltori. Ginosa e Marina di Ginosa, Castellaneta e Castellaneta Marina, ma anche Mottola, Palagianello e Palagiano le zone più colpite.

Anni di lavoro e di sacrifici, tempo e impegno annullati in pochi minuti, nel pomeriggio di domenica, da raffiche di vento, pioggia battente e una violenta grandinata, che ha privato le piante dei propri colori, fiori e frutti.

«Una grandinata killer ha colpito la provincia di Taranto, con incalcolabili danni in campagna – evidenziano da Coldiretti Taranto – E’ il primo bilancio delle verifiche in campo che i tecnici di Coldiretti stanno effettuando, all’indomani dell’ennesimo fenomeno estremo della “maledetta primavera” 2019 che si è abbattuto sui campi».

«Siamo davanti ad una vera e propria devastazione. Grandine con chicchi grandi quanto pietre hanno ricoperto le campagne, distruggendo gli ortaggi, i vigneti, il grano, le albicocche e le infiorescenze degli agrumi.

Stiamo valutando i danni sugli ulivi. Gli esiti dei sopralluoghi in campo sono desolanti, un anno di lavoro dei nostri agricoltori è andato distrutto in pochi minuti. Stiamo inviando la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale» denuncia Alfonso Cavallo, presidente di Coldiretti Taranto.

«E’ l’ultimo effetto del clima pazzo, dopo la bufera di vento nei giorni di Pasqua e Pasquetta e, sempre ad aprile, una grandinata di inusitata violenza in provincia di Taranto ha colpito oliveti e vigneti, compromettendone in alcuni casi i germogli – aggiunge Aldo Raffaele De Sario, direttore Coldiretti Taranto – E’ da rivedere a fondo il meccanismo del Fondo di Solidarietà Nazionale che così com’è non risponde più alla complessità, violenza e frequenza degli eventi calamitosi, ma anche il meccanismo assicurativo deve essere rivisto».

«Le polizze multirischio – aggiungono da Coldiretti Taranto – non coprono assolutamente le colture dagli eventi estremi che si stanno verificando a causa della tropicalizzazione del clima, oltre ad essere eccessivamente onerose. Anche i periodi in cui possono essere stipulate le polizze non sono più rispondenti alle necessità degli agricoltori».

Il sondaggio: Melucci vincerebbe al primo turno

Il candidato sindaco Rinaldo Melucci vincerebbe al primo turno con un ampio margine di vantaggio rispetto agli avversari. È quanto emerge da un sondaggio realizzato da “Winpoll” per “scenaripolitici.com” sulle intenzioni di voto dei tarantini in vista delle elezioni amministrative in programma il prossimo 12 giugno. Quattro i candidati sindaco in campo: il primo cittadino […]

Coronavirus, dati stabili in Puglia. Si svuotano le terapie intensive: solo 12 ricoverati

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.306 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.609 casi positivi, così suddivisi: 540 in provincia di Bari, 86 nella provincia BAT, 124 in provincia di Brindisi, 252 in provincia di Foggia, 341 in provincia di Lecce, 242 in provincia di Taranto, 15 […]

«Così più sicurezza nei campi»

Si è tenuto ieri mattina, presso la Masseria Sacramento di Palagianello, il convegno “Informo per coltivare la salute e la sicurezza in agricoltura”, organizzato da Asl Taranto e dalla Direzione Regionale pugliese Inail, con la partecipazione attiva delle organizzazioni datoriali e sindacali. Numerosi gli imprenditori del settore e i tecnici della sicurezza presenti per il […]

Nuovi display per conoscere i tempi d’attesa dei bus

In molti li hanno già notati ad alcune fermate di Kyma Mobilità Amat in città: sono i nuovi display a led, installati sotto le pensiline o su nuove paline con pannelli solari, che comunicano all’utenza in attesa i tempi in cui è previsto l’arrivo dell’autobus. Per ottenere questo risultato, ovviamente, tutti gli autobus di Kyma […]