x

x

Rottamazione Ter, parte il servizio web

Al via il nuovo ser­vizio web per richiedere il conto della “rottamazione-ter” delle cartelle. In vista della scadenza di pagamento della prima rata, fissata dalla legge al 31 luglio 2019, Agenzia delle entrate-Ri­scossione ha predisposto sul pro­prio sito internet uno strumento che consente di ottenere online, in modo semplice e veloce, l’e­lenco dei debiti “rottamati” e i bollettini per effettuare il paga­mento.

La copia della “Comunicazione delle somme dovute” – cioè la lettera già inviata con il canale postale da Agenzia delle entrate-Riscossione in risposta alle 1,7 milioni di domande di adesione alla Definizione agevolata delle cartelle (DL n. 119/2018) presen­tate dai contribuenti entro il 30 aprile 2019 – può essere richie­sta online in area pubblica del sito allegando un documento di riconoscimento, senza necessità di pin e password. Una modali­tà che si aggiunge a quella già attivata nei giorni scorsi e che consente di scaricare la lettera direttamente dall’area riservata, utilizzando le credenziali perso­nali di accesso. Un servizio utile in particolare per coloro che, per qualsiasi motivo (assenza per le vacanze, recapito postale non andato a buon fine o altro), non sono entrati in possesso della co­municazione originaria.

Ai contribuenti che presentano domanda di adesione alla “rot­tamazione-ter” entro il 31 luglio 2019, nuovo termine fissato dal DL n. 34/2019 (cosiddetto decre­to Crescita), la lettera di risposta con le somme dovute e i bollet­tini saranno inviati da Agenzia delle entrate-Riscossione entro il 31 ottobre, termine entro il quale saranno spedite le risposte anche a chi ha aderito al “saldo e stral­cio” delle cartelle (in entrambi i casi la scadenza della prima rata è fissata al 30 novembre 2019).

Comunicazione delle somme dovute a portata di clic.
I contribuenti che hanno aderi­to alla “rottamazione-ter” pos­sono richiedere una copia della “Comunicazione delle somme dovute” sul sito www.agenzia­entrateriscossione.gov.it. La “Comunicazione” è la lettera di risposta di Agenzia delle entrate-Riscossione (operativa in tutto il territorio nazionale esclusa la Sicilia) che informa sull’ac­coglimento o eventuale rigetto della domanda di adesione, così come su possibili debiti che non possono rientrare nella defini­zione agevolata, sugli importi da pagare, sulle scadenze entro cui effettuare il pagamento. In que­sto modo chi non è in possesso della comunicazione originaria può utilizzare la copia coi rela­tivi bollettini Rav e procedere a pagare nei termini previsti dalla legge.

È possibile chiedere la copia della lettera nell’area riservata del portale scaricandola diretta­mente e da oggi anche nell’area pubblica, senza necessità di pin e password, compilando la scheda “Richiesta comunicazione” pre­sente nella sezione del sito dedi­cata alla “rottamazione-ter”, alla voce “Comunicazione delle som­me dovute”, allegando un docu­mento di riconoscimento.

Doppia adesione, precedenza a saldo e stralcio e conto a otto­bre. Per i contribuenti che entro lo scorso 30 aprile hanno presen­tato sia la dichiarazione di ade­sione alla “rottamazione-ter” sia al “saldo e stralcio”, indicando le stesse cartelle in entrambe le domande, Agenzia delle entrate-Riscossione ha dato la prevalen­za alla richiesta di “saldo e stral­cio” e quindi la Comunicazione delle somme dovute sarà invia­ta entro il prossimo 31 ottobre, come previsto dalla legge. Un caso diverso si verifica se il con­tribuente ha aderito a entrambi i provvedimenti agevolativi ma indicando anche cartelle diverse: per esempio, chi ha presentato una richiesta di “rottamazione-ter” per due cartelle ma ha in­serito solo una delle due anche nella domanda di adesione al “saldo e stralcio”, Agenzia del­le entrate-Riscossione ha inviato nei giorni scorsi la Comunicazio­ne delle somme dovute a titolo di “rottamazione-ter” per la sola cartella non ricompresa nella di­chiarazione di “saldo e stralcio”, mentre per la seconda cartella la Comunicazione sarà inviata suc­cessivamente entro il prossimo 31 ottobre. Parte il servizio onli­ne ContiTu. Al via anche “Con­tiTu”, il servizio web di Agenzia delle entrate-Riscossione che consente di scegliere di pagare in via agevolata soltanto alcuni de­gli avvisi/cartelle contenuti nella “Comunicazione delle somme dovute”. Ad esempio, chi ha chie­sto la rottamazione per 7 cartel­le, ma si rende conto che potrà riuscire a pagarne soltanto 4, può scegliere i debiti che intende pa­gare in forma agevolata e il siste­ma fornirà un nuovo totale con i relativi bollettini Rav indispen­sabili per poter saldare i debiti prescelti. In questo modo, entro la scadenza della prima rata (31 luglio 2019), il contribuente può effettuare il pagamento soltanto di alcuni importi (cartelle/avvi­si) ammessi in “rottamazione”. Per i restanti debiti riportati nella “Comunicazione”, la Definizione agevolata non produrrà effetti e l’Agente della riscossione dovrà riprendere – come prevede la leg­ge – le azioni di recupero. Le car­telle e gli avvisi contenuti nella domanda presentata e per i qua­li il contribuente sceglie di non aderire alla definizione agevo­lata, non potranno essere rateiz­zati. Per effettuare la scelta dei debiti che si vogliono pagare e rifare il calcolo, bisogna accede­re al portale www.agenziaentra­teriscossione.gov.it, nelle pagine dedicate alla “rottamazione-ter”, alla voce “Conti tu”, compilare la scheda online sullo schermo e specificare le cartelle/avvisi che si intendono “rottamare”. Il ser­vizio calcolerà il nuovo totale e l’importo di ciascuna rata. Dopo aver confermato la scelta, Agen­zia delle entrate-Riscossione in­vierà all’indirizzo email indicato dal contribuente i nuovi bollet­tini Rav con cui sarà possibile effettuare il pagamento entro le scadenze previste.

Sparatoria a Tramontone, ferito un 24enne

Raggiunto da almeno due colpi di pistola, un giovane di 24 anni, è stato ferito questa mattina, intorno alle 11 nelle strade del quartiere Tramontone ed esattamente in via Mediterraneo. Il giovane è stato bersagliato da numerosi colpi di pistola esplosi da un uomo a bordo di una moto. Due di questi lo hanno raggiunto […]

Coronavirus, dati in picchiata: in Puglia 1.101 contagi e 6 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 10.145 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.101 casi positivi, così suddivisi: 334 in provincia di Bari, 62 nella provincia BAT, 118 in provincia di Brindisi, 166 in provincia di Foggia, 243 in provincia di Lecce, 164 in provincia di Taranto, 9 […]

Uccisa e fatta a pezzi. Fermata la figlia

Era originaria di San Giorgio Jonico, la donna uccisa, fatta a pezzi e messa nella vasca da bagno nella sua abitazione a Melzo, in provincia di Milano. La donna sarebbe stata uccisa nel suo appartamento diverse settimane fa. In stato di fermo la primogenita; ad insospettirsi l’altra figlia della donna. Il cadavere sezionato con una […]

Sequestrato mezzo milione di shoppers

Sotto sequestro mezzo milione di shoppers. Nell’ambito di una mirata campagna di controlli, incentrata sulla verifica sulle borse di plastica poste in commercio i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale della provincia jonica, coordinati dal Nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale del Gruppo Carabinieri Forestale di Taranto, hanno eseguito un’attività di controllo nel mercato […]