x

x

Furti di rame in serie. Il capo della banda va ai domiciliari

Furti di rame

Blitz Lampo : ha ottenuto i domiciliari il 30enne George Bujor, un cittadino rumeno arrestato, a fine maggio scorso, dai carabinieri. Il gip lo ha mandato a casa accogliendo la richiesta avanzata dall’avvocato Gianluca Sebastio.L’uomo secondo l’accusa era a capo di una organizzazione specializzata nel furto di rame. Nella ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del Tribunale di Matera, dott.ssa Angela Rosa Nettis, su richiesta della Procura, vengono contestati all’organizzazione trenta furti di rame alcuni ai danni delle Ferrovie. Incursioni tra Crispiano, Martina Franca e Noci che avevano causato disservizi e ingenti danni economici.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Città dei Sassi, hanno riguardato numerosi furti compiuti dal mese di novembre del 2017 a quello di dicembre del 2018. In totale, secondo quanto ricostruito dagli investigatori dell’Arma, sono stati rubati circa dodicimila metri di cavi in rame per un peso di circa diciottomila chilogrammi e un valore di centomila euro, con un danno di oltre un milione di euro. Dei sei uomini, di età compresa tra i 48 e i 31 anni, arrestati cinque sono di nazionalità rumena, residenti nel Tarantino. Il sesto è un massafrese. La banda, secondo l’accusa, ha compiuto furti a Matera, e altri nel Tarantino, sulle linee delle Ferrovie.