Scoperta una casa a luci rosse

Scoperta una casa a luci rosse in cui una cittadina cinese faceva prostituire sue connazionali. La donna, una quarantaseienne, è stata arrestata dalla Polizia di Stato. Nel corso dei controlli eseguiti a Martina Franca, i poliziotti del Commissariato hanno perquisito un monolocale situato in un seminterrato del centro storico, nel quale una donna di nazionalità cinese aveva allestito una vera e propria “alcova” facendo prostituire sue connazionali. Appena è scattato il controllo nell’immobile, la quarantaseienne, che era presente nel monolocale, ha tentato di impedire, ricorrendo anche alla forza, che i poliziotti entrassero, circostanza che ha insospettito maggiormente gli agenti. Entrati nella camera da letto, i poliziotti hanno sorpreso un giovane in evidente stato di imbarazzo ed una giovane ragazza di nazionalità cinese che sie era nascosta nell’armadio.

E’ stato accertato che la maitresse, approfittando dello stato di clandestinità delle donne, le obbligava a restare chiuse in casa, costringendole a prostituirsi con uomini contattati direttamente da lei. Al termine dell’operazione il seminterrato è stato sottoposto a sequestro. La quarataseienne di nazionalità cinese è stata dichiarata in arresto con le accuse di sfruttamento della prostituzione e resistenza a pubblico ufficiale e condotta nella casa circondariale del capoluogo jonico. Alla giovane donna che era a costretta a prostituirsi è stato, invece, notificato un provvedimento di espulsione. E’ subito scattato il trasferimento presso il Cie di Ponte Galeria, a Roma, dove verrà trattenuta. Sempre a Martina Franca sono stati istituiti otto posti di blocco lungo le principali strade. Più di sessanta veicoli controllati e novanta persone identificate durante i servizi i di controllo del territorio disposti dal questore Giuseppe Bellassai nell’ambito del progetto”Comunità sicure”. I poliziotti del Commissariato di Martina Franca, in collaborazione con i loro colleghi del Reparto Mobile di Taranto e la Polizia Locale, hanno elevato, sanzioni amministrative ai titolari di due bar, per importi di qualche migliaia di euro, per mancata licenza e per la assenza della tabella degli orari di apertura.

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]