x

x

Buonasera

Tra la Xylella ed il Covid-19: agricoltura, i giorni più duri

È uno dei comparti eco­nomici su cui maggiormente si basano le speranze di un nuovo sviluppo per il no­stro territorio. Ma l’agricoltura, oggi, vive giorni difficilissimi, proprio alla vigilia del tempo del raccolto.

Ieri mattina – rigorosamente in videocon­ferenza – il prefetto Demetrio Martino ha incontrato i presidenti dell’Ente Bilaterale Agricolo, della Cia – Confederazione Ita­liana Agricoltori, della Coldiretti, di Con­fagricoltura, di Copagri, ed i rappresentan­ti delle organizzazioni sindacali. Una sorta di “stati generali’”, per fare il punto delle criticità del lavoro in agricoltura anche in ragione dell’attuale emergenza sanitaria.

Unanime la preoccupazione espressa: la stagione del raccolto, quel momento in cui si realizzano i ricavi che compensano un intero anno di lavoro e cura dei campi, si presenta infatti caratterizzata da notevoli difficoltà, anche di approvvigionamento idrico e di carenza di manodopera.

Il quadro è tutt’altro che positivo: alla ri­duzione ad un terzo della normale for­nitura irrigua a causa della attuale scarsa capacità degli invasi, si deve sommare la necessità di attuare le misure di contrasto alla diffusione dellam famigerata Xylella e l’applicazione, anche in agricoltura, delle misure di protezione sanitaria per i brac­cianti. Questi ultimi comunque in numero ridotto “vista l’impossibilità dei lavoratori dell’est Europa di raggiungere il territorio provinciale e che, in gran parte sono indi­sponibili all’impiego, temendo condizioni di rischio da contagio” è quanto emerso dal vertice. Per questo il prefetto Martino ha invitato le organizzazioni sindacali e le associazioni datoriali ad incontrarsi – an­che in sede di Ente bilaterale – per definire un “addendum” al protocollo di sicurezza stipulato dal Governo con le parti sociali lo scorso 14 marzo, in modo da dettagliare, calibrandole sulle tipologie delle imprese agricole, le specifiche misure di protezione sanitaria per i lavoratori.

I titolari delle aziende del comparto provvederanno ad acquistare un numero sufficiente di D.P.I., i dispositivi di pro­tezione individuale (guanti, mascherine) con l’eventuale supporto che sarà fornito dall’Ente bilaterale. Quanto al trasporto delle maestranze presso i luoghi di la­voro, il prefetto ha preannunciato che, nell’attività di coordinamento interforze, chiederà un’intensificazione dei control­li finalizzati a verificare le effettive condizioni di viaggio dei veicoli utiliz­zati. Si punta, ovviamente, a continuare a contrastare il fenomeno del caporalato ma il dottor Martino ha anche richiamato la necessità che sui veicoli di proprietà pri­vata adibiti al trasporto dei braccianti si­ano adottate misure di contenimento così come previste per il trasporto pubblico locale. A sostegno dei maggiori costi dei datori di lavoro potranno essere impiega­te le risorse economiche rese disponibili da un bando ancora aperto della regione Puglia; lo stesso Prefetto si è impegnato a interloquire, in tal senso, con i vertici regionali. Sul fronte del contrasto alla Xylella ed in particolare alla necessità che nei terreni, pubblici e privati, ricom­presi nella cosiddetta “fascia cuscinetto” ed in quella di contenimento si realizzino le necessarie manutenzioni, il Prefetto ha proposto che i proprietari o possessori dei terreni in questione non iscritti quali coltivatori diretti trasmettano al Comune di riferimento territoriale una comunica­zione via email con la quale dichiarino le particelle catastali del suolo da bonifi­care e la data scelta per le lavorazioni. In questo modo sarà possibile per le Forze di Polizia, in caso di controllo, procedere successivamente a verificare la veridicità delle autocertificazioni evitando possibili abusi.

Caso scrutatori, esposto al prefetto

C’è un esposto al prefetto sul caso degli scrutatori nominati per le elezioni comunali del 12 giugno. A presentarlo è statao Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, che fa parte della coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Rinaldo Melucci. Tutto ruota intorno alla designazione degli scrutatori fatta da consiglieri comunali rimasti in […]

Prende a calci la compagna, arrestato

E’ stato arrestato dopo aver malmenato, per l’ennesima volta, la compagna, I poliziotti della Sezione Volanti sono intervenuti nella tarda mattinata di mercoledì in un appartamento del centro cittadino dopo che una donna, chiedendo aiuto agli agenti della sala operativa, aveva riferito di essere stata aggredita dal compagno con il quale è in fase di […]

Accusate di truffa all’Asl, prosciolte due dipendenti

Sono state prosciolte due dipendenti accusate di truffa ai danni dell’Asl di Taranto. Il gup del Tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, ha emesso sentenza di proscioglimento a conclusione dell’udienza preliminare. Il pubblico ministero Maria Grazia Anastasia aveva chiesto il rinvio a giudizio. Le imputate, di 62 e di 57 anni, una funzionario amministrativo, l’altra fisioterapista […]

L’ambiente marino, impatti e monitoraggi dalla costa al largo

Si tiene oggi, venerdì 27 maggio, alle ore 9.30, presso il Salone delle Scuderie (Curia Arcivescovile) Largo Arcivescovado, la cerimonia conclusiva della prima edizione del corso di formazione: L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al largo svoltosi dal 2 al 26 maggio. Il Corso di formazione L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al […]