A Pulsano l’Amministrazione Comunale al fianco dei cittadini e del comparto edilizio

Importanti novità per la comunità pulsanese sono scaturite dalla approvazione di due delibere nell’ultimo Consiglio Comunale dell’11.06.2020 predisposte dal Settore Urbanistico e fortemente volute dal sottoscritto in qualità di assessore competente e dall’intera maggioranza.

A darne annuncio l’Assessore all’Urbanistica Dott. Luigi Laterza.

In particolare- dichiara l’Assessore Laterza- con l’approvazione della delibera “Approvazione del Regolamento per l’attuazione del “Piano Casa” nella fascia costiera, in recepimento delle modifiche normative intervenute con la L.R. n. 28/2016 -“Modifiche alla legge regionale 30 luglio 2009, n. 14”, si è voluto agire in favore del rilancio dell’economia, mediante il sostegno all’attività edilizia, e del miglioramento della qualità architettonica, energetica e ambientale del patrimonio edilizio esistente, in coerenza con le norme di tutela del patrimonio ambientale, culturale e paesaggistico della regione nonché di difesa del suolo, prevenzione del rischio sismico e accessibilità degli edifici. Indispensabile per perseguire tali finalità è disciplinare l’esecuzione di interventi di ampliamento, anche in deroga alla pianificazione urbanistica locale, secondo precise modalità e limiti previsti dalla legge senza ulteriori vincoli che ne pregiudichino il potenziale applicativo.
Altrettanto importante è l’approvazione della delibera “L.R. n.33 del 15.11.2007 e ss. mm. ii. “Recupero dei sottotetti, dei porticati e dei locali seminterrati – Presa d’atto”. Infatti, molti cittadini hanno chiesto, presso l’ufficio urbanistica ed edilizia, di poter effettuare il recupero dei locali seminterrati/interrati da destinare a residenza o attività commerciali e terziarie; la legge regionale e la circolare sopra richiamate specificano nel dettaglio quali siano i parametri e le condizioni a garanzia delle norme minime di igiene. Con l’approvazione di tale strumento l’Amministrazione Comunale è riuscita a non arrecare limitazioni attuative di tale normativa regionale e, conseguentemente, a contenere il consumo di nuovo territorio attraverso un più efficace riutilizzo dei volumi esistenti nel rispetto delle caratteristiche tipologiche e morfologiche degli immobili.
Anche il Sindaco di Pulsano ing. Francesco Lupoli ha espresso la propria soddisfazione per il lavoro svolto dal Settore Urbanistico in quanto con le delibere approvate sono state coniugate la necessità di dare un impulso sostanziale al settore economico edilizio con la salvaguardia del patrimonio paesaggistico storico -ambientale.

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]

Cosa succederebbe se chiudesse l’ex Ilva

È in corso un dibattito caloroso (Taranto Buonasera del 20/5 parla giustamente di “lite”) sulla situazione reale dell’ex Ilva tra vari soggetti di interessi pubblici (partiti, sindacati, ecc.) ma le preoccupazioni ed il pensiero della popolazione, quella senza posizioni di parte, risultano assenti. Molle tarentum? Forse, ma è doveroso intervenire almeno per dire ciò che […]