x

x

Aule contese, il Tar dà ragione al Pitagora

«La Provincia, pri­ma dell’emanazione del provvedi­mento, avrebbe dovuto acquisire l’intesa delle istituzioni scolasti­che interessate e, pertanto, quella dell’istituto Pitagora. Così non è avvenuto, avendo la Provincia agi­to in via unilaterale, sebbene all’e­sito di consultazioni con le parti interessate. Consultazioni da rite­nersi strumento non equipollente a quello dell’intesa».

Con questa motivazione il Tar di Lecce ha accolto due distinti ricor­si (uno presentato dall’istituto Pita­gora; l’altro proposto da 26 citta­dini). L’obiettivo dei ricorrenti era quello di chiedere l’annullamento del decreto n. 48 del 17 settembre 2019 con cui il presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti, ha stabilito di “assegna­re quattro aule del terzo piano del Palazzo degli Studi (attualmente assegnate all’Ites Pitagora) al Li­ceo Battaglini, con conseguente modifica del Piano di utilizzazione degli edifici e di uso delle attrez­zature in relazione all’istruzione secondaria superiore”.

Nella sentenza, il Tribunale am­ministrativo regionale ha spie­gato come «sono attribuite alle Province i compiti e le funzioni concernenti il piano di utilizza­zione degli edifici e di uso delle attrezzature. Tali funzioni sono esercitate “d’intesa con le istitu­zioni scolastiche”». «È indubbio – proseguono i giudici – che il provvedimento in esame avrebbe dovuto essere assunto previa in­tesa con le istituzioni scolastiche interessate, non essendo sufficien­te una generica consultazione con le parti interessate». Per il Tar di Lecce, infatti «…la Provincia, pri­ma dell’emanazione del provvedi­mento, avrebbe dovuto acquisire la previa “intesa” delle istituzioni scolastiche interessate e, pertanto, quella dell’istituto Pitagora. Così non è avvenuto, avendo la Provin­cia agito in via unilaterale, sebbe­ne all’esito di consultazioni con le parti interessate. Consultazioni da ritenersi strumento non equipol­lente a quello dell’intesa. Per tali ragioni è evidente l’illegittimità degli atti impugnati, e in partico­lar modo il decreto n. 48/19, as­sunto in assenza della necessaria “…intesa con le istituzioni scola­ stiche”, e pertanto, in violazione delle regole di competenza. Ne consegue, in accoglimento dei ri­corsi riuniti, l’annullamento degli atti impugnati».

Sparatoria a Tramontone, ferito un 24enne

Raggiunto da almeno due colpi di pistola, un giovane di 24 anni, è stato ferito questa mattina, intorno alle 11 nelle strade del quartiere Tramontone ed esattamente in via Mediterraneo. Il giovane è stato bersagliato da numerosi colpi di pistola esplosi da un uomo a bordo di una moto. Due di questi lo hanno raggiunto […]

Coronavirus, dati in picchiata: in Puglia 1.101 contagi e 6 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 10.145 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.101 casi positivi, così suddivisi: 334 in provincia di Bari, 62 nella provincia BAT, 118 in provincia di Brindisi, 166 in provincia di Foggia, 243 in provincia di Lecce, 164 in provincia di Taranto, 9 […]

Uccisa e fatta a pezzi. Fermata la figlia

Era originaria di San Giorgio Jonico, la donna uccisa, fatta a pezzi e messa nella vasca da bagno nella sua abitazione a Melzo, in provincia di Milano. La donna sarebbe stata uccisa nel suo appartamento diverse settimane fa. In stato di fermo la primogenita; ad insospettirsi l’altra figlia della donna. Il cadavere sezionato con una […]

Sequestrato mezzo milione di shoppers

Sotto sequestro mezzo milione di shoppers. Nell’ambito di una mirata campagna di controlli, incentrata sulla verifica sulle borse di plastica poste in commercio i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale della provincia jonica, coordinati dal Nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale del Gruppo Carabinieri Forestale di Taranto, hanno eseguito un’attività di controllo nel mercato […]