x

x

Inseguito e bloccato dopo il furto in azienda

CRISPIANO – E’ stato sopreso dai carabinieri mentre rubava all’interno di un’azienda metalmeccanica.

Nel tardo pomeriggio di ieri, una pattuglia di militari della stazione di Crispiano, nel corso dei servizi di controllo nelle aree rurali, hanno fatto cadere nella rete Paolo Basile, 36enne già noto alle forze dell’ordine. Stava rubando oggetti in metallo all’interno di un’azienda del luogo.

Il giovane giunto sul luogo, a bordo della propria autovettura e in compagnia di un complice, alla vista dei militari dell’Arma si è dato alla fuga abbandonando sul posto parte della refurtiva, costituita da parti meccaniche in bronzo e ottone, nonché una cospicua quantità di cavi in rame, divelti dall’impianto elettrico della struttura.

Il trentaseienne crispianese dopo un breve inseguimento è stato bloccato e arrestato, mentre il suo complice, è riuscito a far perdere le proprie tracce.

La refurtiva, del valore di oltre 5mila euro, è stata recuperata e restituita ai proprietari. Paolo Basile, è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato e, su disposizione del magistrato di turno, è stato condotto nella casa circondariale di Taranto.