x

x

I “nostri” Riti…di padre in figlio

“Di padre in figlio – omaggio a Nicola Caputo”. Il dvd realizzato da Giovanni Guarino (operatore di ripresa cameraman) sarà distribuito a partire da Giovedì Santo insieme al quotidiano Taranto Buonasera (in abbinata, al prezzo promozionale di 10 euro).

Stamattina, nella redazione di via Berardi, l’iniziativa è stata presentata dal direttore responsabile Michele Mascellaro, presenti i priori delle confraternite del Carmine e dell’Addolorata, rispettivamente Antonello Papalia e Raffaele Vecchi.

Liberamente tratto da alcune delle più significative opere dell’illustre studioso dei Riti della Settimana Santa tarantina, Nicola Caputo, scomparso nel 2012, il testo del Dvd  è un racconto delle emozioni che questo evento ancora oggi riesce a suscitare. Il filmato è un omaggio alla sua memoria, al suo impegno di devozione, di ricerca e di divulgazione che cominciò quando, nel 1935, al passaggio della processione e al suono della troccola, miracolosamente Caputo  si risvegliò dal coma.

Infatti, l’impostazione della narrazione (attraverso immagini, suoni e musiche) parte e si conclude con i bambini: un messaggio di speranza per il futuro, affinchè la cultura popolare possa tramandarsi di padre in figlio.

Nicola Caputo: confratello e giornalista, ha rivestito anche l’incarico di Priore della Confraternita del Carmine. Scrittore, è a lui che tutti i tarantini devono essere per sempre riconoscenti, perché è solo grazie ai suoi studi che si conosce l’origine e l’evoluzione delle nostre tradizioni e dei nostri Riti. L’anima incappucciata, Destinazione Dio, I giorni del perdono, Il cammino del silenzio, questi sono solo alcuni dei titoli dei libri scritti da Nicola Caputo.