x

x

Roberta Bruzzone conquista anche i tarantini. Le foto

Sedotti, ma anche inchiodati alle sedie fino all'ultimo istante. Il fascino di Roberta Bruzzone, ma anche la profondità delle sue analisi criminali sono stati gli ingredienti del grande successo dell'iniziativa che si è tenuta ieri, martedì 27 maggio, presso la Libreria Ubik di Taranto in via Di Palma n°69.

La criminologa nota al grande pubblico per le sue consulenze sui casi più scottanti offerti dalla cronaca italiana è stata intervistata a lungo dal Direttore editoriale di Taranto BuonaSera, Pierangelo Putzolu. Un incontro servito anche per presentare gli ultimi lavori della stessa Bruzzone: "Chi è l’assassino?" (edito da Mondadori) e “ Affari di famiglia: Il delitto di Sarah Scazzi. Le prove, i depistaggi e le lacrime di plastica” (Aracne Editrice).

Inevitabilmente, a fare la parte del leone l'analisi del delitto di Avetrana che anche a Taranto è stato seguito con evidente pathos soprattutto per la vicinanza geografica dal luogo dell'efferato crimine. Ma l'incontro è servito anche per spaziare su altri fatti di cronaca che hanno appassionato milioni di italiani.