“Ritratte. Direttrici di musei italiani”: Taranto nel volto di Eva Degl’Innocenti

Si è inaugurata ieri, giovedì 3 marzo, nel Palazzo Reale di Milano, la mostra fotografica dal titolo “Ritratte. Direttrici di musei italiani”: una galleria di 22 profili in grande formato realizzati, per la Fondazione Bracco, dal fotografo francese Gerald Bruneau. Foto artistiche e biografie in cui Taranto entra di diritto grazie al volto e alla storia di Eva Degl’Innocenti, la direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto MArTA. Ieri mattina si è svolto il vernissage aperto alle protagoniste del racconto, che dal Nord al Sud Italia illumina vite e conquiste professionali di 22 donne alla guida di primarie istituzioni culturali del nostro Paese.

Un grand tour della bellezza e della cultura che costituisce, alla vigilia dell’8 marzo, anche un ulteriore tassello per la lotta degli stereotipi di genere e di promozione delle competenze: unico discrimine per qualsiasi sviluppo personale e collettivo. Così, insieme alla direttrice della Galleria Borghese di Roma, Francesca Cappelletti, delle Gallerie Estensi, Martina Bagnoli, dell’Accademia di Firenze, Cecile Hollberg, del Parco Archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo o dei Musei della Lombardia, Emanuela Daffra, il volto di Eva Degl’Innocenti e la sua biografia segnano il punto a sud per un settore che costituisce un punto chiave della nostra storia ma anche della nostra economia nazionale. Per la Fondazione Bracco il tema “donne” non è un inedito. Da tempo è impegnata per contribuire alla costruzione di una società paritetica, in cui il merito sia il criterio per carriera e visibilità. Nel 2016 è nato a questo scopo il progetto “100 Donne Contro gli Stereotipi”. Nel 2019, invece, sempre grazie alla collaborazione con il fotografo Gerald Bruneau, venne realizzata la mostra fotografica “Una vita da scienziata” con i ritratti di alcune delle più grandi scienziate italiane. La mostra fotografica “Ritratte. Direttrici di Musei italiani” resterà esposta nelle Sale degli Arazzi a Palazzo Reale di Milano fino al prossimo 3 aprile.

Dalla letteratura alla poesia, alla musica e all’economia: nuova veste per “L’Arengo”

Fresco di stampa è nelle nostre mani l’ultimo in ordine di tempo (ma non ultimo per importanza numero de I Quaderni de L’Arengo nella sua solita, sobria ed elegante veste tipografica curata, come sempre da par suo, dalla Casa Editrice Scorpione di Piero Massafra. Il titolo: I contemporanei. La prestigiosa rivista, come è noto, è […]

MAP: ospiti internazionali alla II edizione del Festival. Arriva anche John Rutter

«È sempre più evidente che il welfare culturale abbracci una quantità di competenze sempre più ampie. È vero per l’intera Puglia, ma soprattutto per Taranto che mette al centro dei suoi interessi una ricca programmazione culturale, facendo di questo un modello di sviluppo alternativo: confermata la strategia sul mare come grande attrattore, la città punta […]

Eva Degl’Innocenti lascia il MArTA

Dopo sei anni e mezzo Eva Degl’Innocenti lascerà la direzione del museo archeologico di Taranto. La direttrice che ha ‘svecchiato’ l’immagine (e non solo) di quello che oggi si chiama MArTA infatti guiderà i Musei Civici di Bologna. Prima dell’arrivo a Taranto Degl’Innocenti aveva diretto il museo di Corseul in Francia. Per la guida dei […]

Pierri e Alda Merini: l’importanza della loro poesia tra luci e ombre

Si è svolta con successo la serata di poesia su Michele Pierri e Alda Merini, organizzata da Mario Guadagnolo alla Biblioteca Acclavio, nell’ambito delle iniziative de “I giovedi letterari della Biblioteca Acclavio”. Un pubblico interessato e attento ha preso parte all’appuntamento che ha visto anche la presenza di due dei numerosi figli di Pierri, Lucio […]