x

x

Dall’Islam a Taranto: storie di donne alla “Mostra del cinema”

Masooma Ibrahimi - regista presente a Taranto

Proiezioni di lungometraggi e documentari, talk show, convegni, ma anche degustazione di piatti dal tipico ed inconfondibile sapore orientale si danno appuntamento sulle sponde del Mar Piccolo, all’Oasi dei Battendieri, per l’edizione di quest’anno della “Mostra del cinema di Taranto” in programma dal 23 al 26 giugno. Sarà un’edizione tutta al femminile e che dedica proprio alle storie di donne, alle testimonianze di vita di registe e attrici islamiche il suo cartellone di eventi che ruota intorno al tema “Lo sguardo della tigre – By the women of Islam”.

Le donne dallo “sguardo della tigre” parleranno, attraverso le loro opere e nei talk con il pubblico a corollario delle proiezioni, delle difficoltà di fare cinema in paesi dove il solo essere donna è difficile, ancor più se artista e impegnata nell’emancipazione femminile. Sette, in tutto, i film che saranno proposti durante le quattro serate. La serata inaugurale del 23 giugno si aprirà con il talk “Lo sguardo della Tigre: il potere del cinema al femminile nella realtà politica e sociale dei paesi islamici” durante il quale si alterneranno ospiti di spessore appartenenti a diversi ambiti professionali.. Durante ogni serata sarà possibile degustare una serie di piatti preparati dallo staff dei Battendieri con prodotti e sapori che abbracciano la tradizione locale e internazionale. Quella dei prossimi giorni sarà il recupero dell’edizione 2021 della kermesse, rinviata a causa dell’emergenza Covid a quest’anno. Si torna con gli eventi in presenza visto il miglioramento della situazione pandemica, ma non mancheranno interventi online con ospiti internazionali collegati con Taranto.

«Torniamo dedicando questa edizione alla donna – ha detto Mimmo Mongelli, direttore artistico MCT, durante la presentazione alla stampa dell’evento – Forniremo il nostro contributo di sensibilizzazione attraverso i film, le esperienze, la voce di registe e attrici. E daremo spazio anche alle donne del territorio tarantino, grazie alla collaborazione con le associazioni attive nella provincia jonica». «Abbiamo selezionato una serie di pellicole di grande impatto e saranno presenti a Taranto autrici di elevato livello – le parole del curatore della Mostra, l’attore palestinese Balsam Asfur – Con questo evento vogliamo accendere le luci su aspetti della vita, anche cinematografica che troppo spesso non hanno occasioni di espressione». La Mostra del Cinema di Taranto, organizzata da Levante International Film FestivalMostra del Cinema di Taranto, è un’iniziativa di Apulia Film Commission e Regione Puglia – Assessorato alla Cultura e Turismo; partner: Comune e Provincia di Taranto, Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, Accademia delle Belle Arti di Bari, associazione Alzaia Onlus, APS Babele.