x

x

L’omaggio di Lina Sastri a Eduardo De Filippo

Uno spettacolo tra parole, musica e poesia. Appuntamento all’Orfeo il 23 novembre
Lina Sastri

Parole, musica e poesia: è intorno a questi tre elementi che ruota lo spettacolo ideato e diretto da Lina Sastri per omaggiare De Filippo, indimenticabile e indimenticato attore, regista e drammaturgo italiano “Eduardo mio. Maestro di vita e di palcoscenico” – questo il titolo – è l’atteso, nuovo appuntamento con “I più Grandi passano da qui”, la stagione 2022/23 realizzata dall’Orfeo, in scena mercoledì 23 novembre con apertura sipario alle ore 21.

Lo spettacolo
In “Eduardo mio” Lina Sastri, attrice fra le più amate ed apprezzate, racconta il mito del teatro attraverso i ricordi personali, con la sua conoscenza in teatro e nella vita. L’uomo Eduardo si scopre, come si accennava, attraverso lettere, poesie e qualche citazione delle sue opere. Il tutto accompagnato dalla musica che lui amava molto. «È il bilancio-omaggio della conoscenza che io ho avuto di lui – ha raccontato Sastri in un’intervista rilasciata a La Repubblica – del vissuto artistico che per un tratto e per mia fortuna ho condiviso con Eduardo. Non è un resoconto logico ma una ricostruzione a braccio, con citazioni il più possibile precise, di tre campi del pensiero e del sapere che lo riguardano: estratti della sua drammaturgia che m’hanno coinvolta, appunti sulla sua personalità in forma di ricordi e aneddoti, e un’esecuzione musicale di motivi a lui particolarmente cari». Direzione ensemble e arrangiamenti: Maurizio Pica; alla chitarra Filippo D’Allio, alle percussioni Gianluca Mirra, al pianoforte e tastiere Ciro Cascino, al violino Gennaro Desiderio e contrabbasso, Luigi Sigillo.

Lina Sastri
Lina Sastri Lina Sastri ha esordito a teatro nel 1974 con “Masaniello” di Elio Porta e Armando Pugliese, interprete con Mariano Rigillo e nel cinema con il film “Il prefetto di ferro” (1977), di Pasquale Squitieri. Ha lavorato in vari film tra cui “Ecce bombo”, di Nanni Moretti, “Segreti segreti” di Giuseppe Bertolucci, “Mi manda Picone” di Nanni Loy, “L’inchiesta” di Damiano Damiani e “Vite strozzate” di Ricky Tognazzi. Come cantante ha pubblicato numerosi album principalmente in napoletano. Ha partecipato al Festival di Sanremo 1992 con “Femmene ‘e mare”. Dopo Lina Sastri, nell’ultimo mese dell’anno la stagione teatrale dell’Orfeo continua il 2 dicembre con Milena Vukotic protagonista dello spettacolo “A spasso con Daisy”, il 12 dicembre con Carlo Buccirosso in “L’erba del vicino è sempre più verde” e il 22 dicembre con Peppe Barra in “La cantata dei pastori”.

Ticket e abbonamenti
Chi non ha ancora sottoscritto l’abbonamento, potrà farlo presso il botteghino del teatro dalle ore 18 in poi oppure acquistare i singoli ticket di tutti gli spettacoli in abbonamento e fuori. Online biglietti in prevendita sul sito www.teatrorfeo.it e circuito TicketOne. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al numero telefonico 329:0779521.