x

x

In biblioteca approda la “Norma” di Vincenzo Bellini

16
RASSEGNE

In biblioteca approda la “Norma” di Vincenzo Bellini

TARANTO – “La biblioteca Acclavio… all’opera”: è questo il titolo della rassegna che prende il via domani nella sala conferenze della biblioteca civica in via Salinella nr. 31, organizzata dalla direzione Pubblica Istruzione del Comune di Taranto, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Giovanni Pai-siello”, con il coordinamento della prof.ssa Daniela Rota.
Tre gli appuntamenti previsti, o-gnuno della durata di circa due ore, durante i quali saranno proposti cicli di proiezioni di audiovisivi che rappresentano alcune grandi opere liriche italiane.
Ad accompagnare il pubblico all’ascolto di alcuni dei capolavori dei più grandi compositori italiani, saranno gli alunni deIlo stesso Istituto “Paisiello”.
Ad aprire la serie di appuntamenti sarà la “Norma” di Vincenzo Bellini (inizio ore 17).
Durante la serata la studentessa Antonella Margiotta, parlerà sul tema “Ideali, contenuti e forme dell’opera italiana del primo ottocento”.
Il 31 gennaio, poi, sarà la volta della “Lucia di Lammermoor”, di Gaetano Donizetti.
“Delirio e pazzia sulla scena romantica” sarà, invece, l’argomento che verrà affrontato, nell’occasione, dala studentessa Chiara Passarelli.
“Patria e Risorgimento a teatro” è, infine, è il tema scelto dallo studente Paride Semeraro per il 7 febbraio, giorno in cui è prevista la proiezione dell’opera lirica “Nabucco” di Giuseppe Verdi, il terzo appuntamento in cartellone per la rassegna (inizio ore 17).
La Norma, lo ricordiamo, fu composta da Vincenzo Bellini nel 1831, in soli tre mesi. Debuttò al Teatro alla Scala di Milano nello stesso anno, il 26 dicembre, inaugurando la stagione di carnevale e Quaresima del 1832.