x

x

Mostre, teatro, musical. E non solo. Il week end a Taranto

E' ricco di appuntamenti il fine settimana a Taranto e provincia, molti dei quali organizzati in occasione della “Festa della donna”.

Ed è proprio dedicata a quest’ultima la mostra dal titolo “Mulieribus – Omaggio all’arte di essere donna” che s’inaugura questa sera, alle 18, nella “Bottega mastro”, a Grottaglie). L’evento, organizzato da Oronzo Mastro in collaborazione con Raffaella Caso, sarà presentata dal critico d’arte, Carmen De Stasio.

Ospite della manifestazione Vincenza Musardo Talò (critico d’arte), la quale accompagnerà, descrivendone le caratteristiche artistiche, l’icona realizzata da suor Pierpaola Nistri, vicaria del monastero delle Clarisse di Grottaglie.

Trenta gli artisti che esporranno, provenienti da tutta Italia. Le opere sono suddivise tra pittoriche e fotografiche. La mostra resterà aperta al pubblico fino a domenica 23 marzo, dalle 18 alle 21.

Ultime battute, invece, per la mostra-evento “Dal cinema al fumetto: omaggio a Rodolfo Valentino”, curata da “Grafite scuola pugliese di grafica e fumetto” che sta riscuotendo molto successo nel nobiliare Palazzo Pantaleo, in città vecchia,

Nell’ambito della manifestazione che, lo ricordiamo, si struttura come un contenitore multiculturale che omaggia il mito “Rudy” attraverso diverse arti (dal disegno al teatro, dalla tematiche sociali alla musica) questa sera, dalle 18,30 alle 20, a cura del teatro Crest-Tatà si terrà, la “Narrazione teatrale di alcune delle tavole su Valentino”, con Giovanni Guarino come protagonista-interprete .

Domani, poi, dalle 18 alle 20, è in programma l’evento conclusivo della manifestazione: il concerto del “Duo Grassi-Conte per violoncello e bandoneon” con musiche da film a cura del Conservatorio “G. Paisiello” e del gruppo jonico “Musico terapisti”.

Ed ancora alle donne è dedicata “Qualcosa di rosso”, la mostra che s’inaugura questa sera, alle 19,30, al “Centro della fotografia di Taranto, nuova sede del circolo “Il Castello” (via Plinio, 83).

Gli scatti sono quelli delle 23 fotografe della collettiva “Donne senza volto”, pronte a far rivivere i mille significati di questo colore attraverso i propri scatti. Servendosi delle loro opere le artiste si propongono di coinvolgere i visitatori in un viaggio che partirà dall’esplorazione dell’universo femminile, per giungere ad approfondire alcuni aspetti della storia e della cultura del nostro Paese oltre, naturalmente, al quotidiano visto nei suoi aspetti più gioiosi, profondi, ma anche drammatici. La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 17 alle 20.30.

L’evento è patrocinato dalla consigliera di Parità della Provincia di Taranto, Barbara Gambillara, dal Comune di Taranto e dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche

Per chi ha voglia di teatro, ma in puro stile tarantino, questa sera è quella giusta per recarsi al Padre Turoldo (in via Laclos) dove la compagnia “La cricca” mette in scena la commedia di Aldo L’Imperio dal titolo “Ce ne sápe Magnine d’u fiàsche de l’olije”.

Protagonisti sul palco Anna Cofano, Domenico Ferrulli e lo stesso autore che cura anche la regia. La storia racconta, in maniera surreale e divertente, un episodio realmente accaduto a tre persone rimaste imprigionate, per alcune ore, in un ascensore di un palazzina poco frequentata. L’autore parte da quest’avventura per riproporre al pubblico i già noti ed amati protagonisti Raffaele e Lina. Il linguaggio, i modi di dire, le nevrosi e le complicità di coppia saranno anche, questa volta il motivo dominante della pièce che riper-corre il solco tracciato dal successo della precedente opera “Quànne chiòve làsse chiovere”

Sipario ore 21; si replica domani alle 19.

E sempre domani torna il teatro per i più piccoli con “favole&TAmburi”, la rassegna del Crest: alle ore 18, sempre al TaTà, va in scena “Biancaneve musical”, di Aldo Sicurella e Monica Pisano, per la regia dello stesso Sicurella.

Costruito su un canovaccio che è quello della “Biancaneve” originale, lo spettacolo vede gli attori burlarsi l’uno dell’altro nell’avvicen-darsi dei diversi personaggi.

A Massafra approda il teatro d’autore con “George Dandin”, l’opera di  Molière, nell’interpretazione del Teatro dell’Altopiano, di scena domani al Comunale (in piazza Ga-ribaldi). Nel lavoro si fondono i due elementi di base del teatro come così come ci è stato tramandato: il comico popolare e il classico-tragico.  Sipario ore 20.

Infine, per gli amanti della musica classica, domani al MuDi – Museo Diocesano è in programma il concerto “Armonie all’Opera…. non solo lirica”.

Sul palco protagonista “Armoni Ensemble Trio”, ovvero Palma Di Gaetano al flauto, Giordano Muolo al clarinetto e Maria Oliva alla chitarra. Le musiche eseguite, tra le altre, saranno quelle di G. Rossini, E. Roselli, G. Verdi, P. Scalora, M. Scappini, ,C. W. Gluck, N. Rota. Inizio ore 18,30.