x

x

Dalla realtà alla finzione. Il ritorno di Valerio Manisi

GROTTAGLIE – Torna a calcare il palco del teatro Monticello (in via Karl Marx, 1) Valerio Manisi, venerdì 25 e sabato 26 aprile di scena con lo spettacolo dal titolo “Son morto e non m’ero accorto!”, lavoro scritto e diretto dallo stesso attore grottagliese ed ispirato ad una vicenda realmente accaduta.

L’autore, infatti, nello scrivere la sceneggiatura di questa commedia, si rifà ad un episodio che lo vede protagonista insieme ad un amico, tre giorni prima della messa in scena di “Ccè nì sé Tu?”: i due vissero, con non poco spavento, l’esperienza di essere sospettatati di rapina a mano armata perché fisionomicamente uguali ai reali rapinatori.

La vicenda ed un’immaginaria conseguenza d’arresto per entrambi, rappresentarono gli spunti per la nascita di questa composizione drammaturgica che vuole essere una sorta di analisi di quei reali sentimenti e stati d’animo che una forza suprema ed univoca, come può essere “la legge”, spesso, seppur legittimamente, non considera.

Sul palco salgono anche gli allievi del laboratorio teatrale diretto da Valerio Manisi, fondato nel gennaio del 2014 dalla compagnia del Teatro Jonico Salentino e dall’associazione di promozione sociale “Macchià”. Il cast: Gabriella Chianura, Anna Rosaria Alabrese, Francesco Monopoli, Adriano Monteforte, Annamaria Caliandro, Redi Hoxha, Stefano Scatigna, Annamaria Urgesi, Carmelo Lorizio,Vito Annicchiarico, Chiara Vacca, Angelo Anastasia, Gregorio Massimiliano Laserra, Giuseppe Trani, Camilla Nisi, Vincenzo Santoro, Francesca Bria, Mimmo Linoci, Cosimo Piergianni e il Piccolo Teatro di Grottaglie.

Sipario ore 19.