x

x

La ceramica fattore di sviluppo, inaugurata la Mostra 2014

GROTTAGLIE – Pubblico delle grandi occasioni ieri sera al Castello Episcopio di Grottaglie per l’inaugurazione della Mostra della Ceramica 2014 torn, abbinata al Concorso di Ceramica Mediterranea, giunto alla sua 21° edizione.

A fare gli onori di casa il sindaco, avvocato Ciro Alabrese, introdotto in avvio di cerimonia da Nicla Pastore. Impegnato a Taranto per l’emergenza-profughi, il prefetto Umberto Guidato ha delegato il prefetto vicario, dottoressa Malgari Trematerra, che ha consegnato al primo cittadino la targa inviata dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Un riconoscimento davvero prestigioso per Grottaglie e per l’arte ceramica, veicolo di cultura, di valorizzazione della risorsa terra e dell’artigianato.

Sinceramente commosso, il sindaco di Grottaglie, avv. Ciro Alabrese, nel rimarcare la grande partecipazione di artisti al concorso, ha sottolineato come la ceramica, “prodotto d’arte e d’artigianato locale, si configuri come uno dei maggiori attrattori turistici, economici e culturali della nostra città”.

A  conferma dell’importanza della Mostra la presenza del vice presidente della Regione Puglia, Loredana Capone, e dell’assessore alle Attività Produttive, Fabrizio Nardoni. La prima ha rimarcato la grande valenza della ceramica di Grottaglie, uno dei tasselli-chiave dell’offerta, variegata, della Puglia. Offerta economica, dunque, ma anche valorizzazione delle terra, come ha sottolineato dal canto suo l’assessore Nardoni.

Presenti alla manifestazione anche i rappresentanti del Gal (con il vice presidente Francesco Donatelli), del Consorzio Produttori Ceramiche, l’assessore alla Cultura, Maria Pia Ettorre, il comandante della stazione dei carabinieri, maresciallo Caforio, e numerosi altri esponenti politici e dell’associazionismo.

La Mostra, illustrata dalla dottoressa Daniela De Vincentis,  è visitabile fino al 28 settembre 2014 tutti i giorni, compresi i festivi, ad ingresso libero, con i seguenti orari:  luglio a agosto 10-13/17-21;  settembre 10-14/17.00-20.00;  tutti i sabato di luglio, agosto e settembre dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23. “Forme antiche, idee nuove”, questo il tema della rassegna che, sin dal 1971, anno della sua nascita, rappresenta un importante momento di incontro, confronto e sollecitazione artistico – culturale nel panorama dell’arte ceramica di area mediterranea.