x

x

Orfeo: è di scena il testo di Dario Fo

Valentina Lodovini

Arriva a Taranto, all’Orfeo (in via Pitagora), “Tutta casa, letto e chiesa”, il monologo scritto a quattro mani dal Premio Nobel, Dario Fo e dalla sua compagna di vita e di scena, Franca Rame. L’appuntamento, in programma lunedì 24 gennaio, rientra nell’ambito del cartellone della stagione 2022 organizzata dal Teatro in via Pitagora, “106 anni di storia”, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Taranto.

LO SPETTACOLO
“Tutta casa, letto e chiesa” è uno spettacolo sulla condizione femminile, in particolare sulla sottomissione sessuale della donna. Si tratta di monologhi scritti da Dario Fo e Franca Rame e interpretati da quest’ultima a partire dal primo debutto avvenuto nel 1977 a Milano, alla mitica Palazzina Liberty occupata e semisepolta dalla neve, in appoggio alle lotte del movimento femminista. I contenuti, nel corso degli anni, sono stati modificati e arricchiti con continui riferimenti agli eventi politici e di attualità fino al 1985. Il testo è tuttora allestito in oltre trenta nazioni: la condizione della donna, purtroppo, è simile ovunque.Il protagonista assoluto di questo spettacolo sulla donna è l’uomo. Meglio, il suo sesso sempre presente, enorme, che incombe e che schiaccia le donne. Nel primo dei tre monologhi satirici, “Una donna sola”, troviamo una casalinga che, pur avendo tutto all’interno della sua famiglia, è priva della cosa più importante: il rispetto.

“Abbiamo tutte la stessa storia” è la rappresentazione di un rapporto sessuale tra un uomo e una donna dove ancora una volta emerge la subalternità femminile. Terzo è “Il risveglio”, la storia di un’operaia sfruttata tre volte: in casa come donna tuttofare, in fabbrica e a letto. L’epilogo è affidato ad una Alice nel paese senza meraviglie. Valentina Lodovini reinterpreta queste figure di donne scolpite a tutto tondo in appassionanti monologhi dove si ride molto, ma alla fine resta addosso una grande amarezza.

VALENTINA LODOVINI
Di origini umbre, Valentina Lodovini approda a teatro nel periodo 1999-2000, partecipando a diversi spettacoli tra cui Salomé e La casa di Bernarda Alba, diretta da Enzo Aronica. Nel 2002 appare nel videoclip del brano I giorni migliori dei Tiromancino. In televisione recita in diverse fiction e partecipa al programma “Nessundorma”, di Paola Cortellesi. Nel 2004 esordisce al cinema nel film Ovunque sei di Michele Placido, mentre l’anno dopo viene scelta da Paolo Sorrentino per L’amico di famiglia, recitando nello stesso anno anche in A casa nostra di Francesca Comencini. Nel 2007 recita nel film tedesco Pornorama e ottiene il suo primo ruolo da protagonista ne La giusta distanza, di Carlo Mazzacurati; per la sua interpretazione nel ruolo di Mara, ottiene l’anno seguente una candidatura ai David di Donatello come migliore attrice protagonista. Sipario ore 21. Per accedere allo spettacolo è richiesta la mascherina FFP2 e il super green pass. Info e biglietti: 099.4533590 – 329:0779521. Ticket in vendita online su www.teatrorfeo.it e presso il botteghino del teatro tutti i giorni dalle ore 18 in poi. Punto vendita ticket presso Pausa Caffè, in viale Trentino 5b-7.